Ossona. Il gatto nella bocca di lupo e i vigili del fuoco

Questa sera, il 17 novembre, a Ossona, i vigili del fuoco di Inveruno sono intervenuti per il salvataggio di un gatto infilato in un bocca di lupo.
Intorno alle 19 un miagolio costernato ha attirato l’attenzione di due ragazze che stavano percorrendo la via Baracca all’altezza della sala dell’ex cinema. Il miagolio pareva venire dalle profondità della terra. Infatti c’era un micio che era rimasto intrappolato nella bocca di lupo che funge da presa d’aria per il seminterrato sotto la sala della Comunità.

Pubblicità

Il gatto, un bel micione tigrato a pelo lungo, era nei guai e miagolava disperato. Lo si intravedeva dalle inferiate. Quindi sono stati chiamati i vigili del fuoco. Una squadra del distaccamento di Inveruno è arrivata in soccorso del micio intrappolato, e sono iniziate le operazioni di recupero. Un recupero non facile perchè l’animale era spaventato e non sembrava molto collaborativo. Con la scala adatta, e passando dalla finestra, i vigili del fuoco sono riusciti ad avvicinarlo ma non abbastanza. Non si lasciava prendere con il collare. Tra un miao e l’altro, però, i pompieri sono riusciti ad indirizzarlo dalla parte giusta, quella da cui era probabilmente entrato e che non riusciva più a trovare per uscire.

Pubblicità

Come ha compreso quale era la via di uscita, si è arrampicato ed è svicolato fuori dalla bocca di lupo come se fosse di gomma. Il gatto, un bel “rusticone”, è scappato via senza ringraziare i suoi salvatori, attraversando la via Baracca di corsa come se dovesse prendere l’autobus, che fortunatamente non è passato in quel momento, e lasciandoci tutti lì con un palmo di naso, anche se contenti che fosse fuori pericolo.

gatto,vigili del fuoco. Ossona. Il gatto nella bocca di lupo e i vigili del fuoco - 17/11/2022

A ringraziare i Vigili del fuoco pensiamo noi. Da quando si son presi l’impegno degli interventi sugli animali in pericolo e incastrati hanno risolto una buona parte dei problemi organizzativi che riguardano questo settore di intervento, come è successo a Zibido san Giacomo e a Sesto San Giovanni Rimane sempre quello di capire a chi affidare gli animali recuperati dopo il salvataggio. Ci sono tante associazioni, ma capire dove sistemare un cane, un gatto o un altro animale recuperato in orari in cui non ci sono volontari in servizio è sempre un bel problema.

Pubblicità

Marisdaut

Marisdaut

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui