Magazine

A Wimbledon Sinner e Berrettini accendono il sogno italiano

L’Italia è tornata a sognare grazie al tennis e ai due grandi professionisti che hanno regalato uno spettacolo tutto azzurro a Wimbledon. Si tratta di Matteo Berrettini e Jannik Sinner che hanno saputo impartire una lezione di stile che forse ha risollevato gli animi del popolo nostrano.

Annunci

La delusione dovuta all’eliminazione della Nazionale dagli Europei di calcio in Germania è stata, infatti, cocente e non del tutto superata. Eppure la disputa che ha visto primeggiare ancora una volta Sinner qualche giorno fa è riuscita a farci vedere il lato migliore dello sport degli ultimi 12 mesi. Il merito è anche dell’ottima performance di Berrettini che pur ha saputo mantenere alto il nome dell’Italia.

Annunci

Ed ecco che proprio il successo di questi campioni, ed in particolare i riconoscimenti ottenuti da Sinner, hanno avvicinato molti italiani al tennis. I sondaggi più recenti ci dicono che subito dopo il calcio, è lo sport più seguito in Italia, l’unico che è stato capace di superare la Formula 1.

Annunci

Angelo Binaghi, presidente della Federazione Italia Tennis e Padel, già qualche mese fa poneva l’accento sull’ incremento dei dati audience in merito agli eventi che vedevano protagonista il giovane trentino.

Come sempre accade, ogni evento positivo in ambito sportivo ha un riverbero importante anche su altri aspetti della vita sociale. Sul fronte dell’intrattenimento sono tantissimi gli utenti che si affidano alle scommesse online per fare i loro pronostici sull’esito dell’uno o dell’altro match. Un settore che acquisisce popolarità giorno dopo giorno, però, attrae anche l’interesse di nuovi sponsor e partner commerciali.

Annunci

I cambiamenti economici scaturiscono anche da trend che abbracciano altri aspetti. È il caso di quello turistico, se pensiamo che la cosiddetta “sinnermania” ha portato negli ultimi mesi centinaia di turisti proprio in Trentino. L’obiettivo? Conoscere origini e provenienza del proprio idolo, magari anche avendo l’opportunità di incontrarlo.

Sono in crescita anche gli eventi sportivi in grado di avvicinare grandi e piccini al mondo del tennis, con risultati davvero sorprendenti soprattutto se paragonati a quelli degli anni precedenti.

È così che si riporta in auge uno sport che da un po’ di tempo ormai non aveva in Italia il posto che gli spettava. C’è da giurarci, però, che fin quando ci saranno campioni di un certo calibro in grado di fare magie con le palline da tennis, allora tutti i riflettori resteranno inevitabilmente accesi. 

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Un pensiero su “A Wimbledon Sinner e Berrettini accendono il sogno italiano

  • i turisti in trentino ci andavano anche prima: considerando che Sinner non vive lì, non credo che questo abbia niente a che fare con lui. personalmente, io ho cominciato (anzi, ricominciato) a seguire il tennis prima di Sinner, grazie a Berrettini

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.