OssonaMilano città metropolitana

Il potere dei paletti di metallo della pista ciclabile. Ossona, isolata via 25 aprile. Un camion in panne manda tutto in tilt, anche l’amministrazione comunale

C’è chi si ritrova isolato e senza poter uscire di casa per un’alluvione e a chi basta un camion in panne e dei paletti di metallo. È il caso di Ossona, in cui via 25 aprile comincia a subire gli effetti del posizionamento dei paletti di metallo che dovrebbero proteggere i ciclisti dalla circolazione dei camion, ma in realtà riducono lo spazio di manovra sia dei ciclisti, sia dei Tir, sia delle auto. Questa mattina, per diverse ore, via 25 aprile è rimasta chiusa al traffico, in modo totale, e isolata dal resto del paese, a causa di un camion rimasto in panne che occupava la stretta via a doppio senso.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nessuno poteva più entrare e uscire neppure dalle vie A. Di Dio e fratelli Cervi. Tutto bloccato per ore senza soluzioni possibili. Se, nello stesso momento, fosse stato necessario l’intervento di un’ambulanza o dei Vigili del fuoco, chi ha messo quei paletti sarebbe responsabile della mancanza dei soccorsi.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Ci vuole uno spazzaneve

Questo però non sembra preoccupare l’amministrazione comunale, chi ha avuto la “brillante” idea dei paletti di metallo deve essere la stessa persona che approvò, anni fa, quella assurda pista ciclabile di via Patrioti, con gli stessi paletti, quella volta di plastica gialla, che causarono tante rovinose cadute di ciclisti e pedoni. Quegli ostacoli furono rimossi grazie ad una copiosa nevicata. Lo spazzaneve non li vide e li “spazzò via”. Forse per questo in via XXV aprile li hanno messi di metallo.

Pubblicità

All’amministrazione di Ossona piacciono proprio tanto i paletti e le cadute dei ciclisti

Se guardate questo video, sull’incidente di questa mattina, avrete una visione completa della pista ciclabile e potrete notare che, oltre ai paletti di metallo che la costeggiano, in mezzo alla pista ciclabile ci sono altri paletti: quelli della luce. Sono giusto in mezzo alla pista ciclabile. Così se i ciclisti riescono ad evitare i paletti laterali, possono comodamente andare a sbattere contro quelli centrali. Poi c’è da chiedersi come mai manchi la luce pubblica in paese. Per forza, con tutte le botte che devono aver preso quei pali!

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.