San Donato MilaneseMilano città metropolitana

Emergenza monossido di carbonio a San Donato Milanese: intossicazione familiare, sequestro caldaia GPL e 4 persone in ospedale

Ieri sera, intorno alle 21:00, quattro persone, tra cui e donne e due minori, sono rimaste vittime di un intossicazione da monossido di carbonio in un appartamento a San Donato Milanese. L’alto livello di concentrazione raggiunta dal gas nell’appartamento ha richiesto il ricovero d’urgenza all’Ospedale Niguarda, in codice giallo, di tutti e 4. Ci sono sospetti su un potenziale problema allo scarico della canna fumaria, ma va ricordato che per non correre il rischio di morre per intossicazione di monossido di carbonio basta lasciare libero l’obbligatorio sfiatatoio esterno che permette il ricambio d’aria negli ambienti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Le 2 donne e i due bambini sono stati soccorsi dai sanitari del 118, che si sono occupati anche del loro veloce trasporto al pronto soccorso di Niguarda e dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Milano, che sono intervenuti con gli esperti del nucleo NBCR ( Nucleare biologico chimico e radiologico) e con il personale del distaccamento di Melegnano. Dopo i soccorsi e durante le verifiche e i rilievi tecnici, l’ATS, l’Agenzia di Tutela della Salute, ha provveduto a potte sotto sequestro la caldaia alimentata a GPL.

Pubblicità

Ogni anno, a causa dell’imprudenza e della mancanza di informazione, ci sono molti casi di intossicazione da monossido di carbonio. Spesso la causa del rilascio di monossido di carbonio è in caldaie vecchie lasciate senza manutenzione e con i tubi di scarico otturati, perchè non puliti da diversi anni, oppure in stufette a gas, a legna, con scarichi otturati, in concomitanza con la chiusura del tubo di scarico.

Pubblicità

Ci sono persone che credono che chiudere lo sfiatatoio obbligatori che è previsto in cucina o nei bagni, a circa 10 centimetri dal pavimento, sia come chiudere la finestra per non far entrare il freddo. Invece è una sicurezza. Il monossido di carbonio si forma in tutti i casi di combustione, ma essendo un gas pesante, si deposita a terra sostituendo l’ossigeno. Lo sfiatatoio aperto è ciò che permette che non si accumuli in casa.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.