Piazza RisorgimentoMilano

Spettacolare salvataggio dei vigili del fuoco a Milano

Questa mattina verso le 7:20 la centrale operativa del 112 ha inviato i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano e un’ambulanza del 118 ambulanze in via Mameli Goffredo Mameli 44, a Milano. Era arrivata una richiesta di soccorso per un anziano che era caduto in casa e non riusciva ad alzarsi e ad aprire la porta.

Pubblicità

Dato che l’appartamento si trovava al secondo piano di una palazzina e ci sarebbe voluto troppo tempo ad abbattere la porta, i vigili del fuoco hanno effettuato una delle manovre della squadra di soccorso SAF, Speleo Alpina Fluviale, e uno dei Vigili del Fuoco si è calato con le corde da alpinismo dal balcone superiore al balcone Inferiore. È una manovra che si pensa di vedere solo in montagna ma che è adattissima anche per raggiungere persone in pericolo che si trovano nei palazzi o che cadono in pozzi, cantieri o semiinterrati.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Una volta che il vigile del fuoco è entrato nell’appartamento ha potuto aprire la porta ai sanitari che si sono occupati dell’anziano. Fortunatamente le sue condizioni non erano gravi a parte da poca mobilità dovuta all’età e allo spavento. Alla fine una volta che i sanitari lo hanno medicato e rassicurato ha poi rifiutato di essere portato al pronto soccorso di un ospedale. Bisogna capirli. Quando un intervento è un codice verde anche gli anziani sanno che passeranno 8 -10 ore prima di essere visitati, e anche che le ore passate nella sala d’attesa del Pronto Soccorso rischiano di essere più letali dell’incidente di cui sono stati vittime.

Pubblicità

Un intervento spettacolare

Merita la diffusione del filmato con cui il vigile del fuoco si cala dal balcone superiore a quello della casa dell’anziano. Si tratta davvero di una azione spettacolare.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.