MilanoGratosoglio

Via Saponaro. Omicidio nella notte di Pasqua

Stanotte c’è stato un omicidio al Gratosoglio. Poco dopo la mezzanotte fra l’8 e 9 aprile in via Saponaro, non lontano dall’angolo con via Costantino Baroni, all’altezza circa del numero civico 18 alcuni passanti hanno visto un uomo agonizzante riverso a terra con una grossa ferita da arma da taglio alla schiena e hanno chiamato il 112.

Pubblicità

La chiamata alla centrale operativa è arrivata a mezzanotte e mezza. Una pattuglia dei carabinieri che era già al Gratosoglio è stata la prima ad arrivare sul posto, in via Saponaro. I militari hanno trovato un nordafricano di circa 25 anni in condizioni disperate riverso in strada. I carabinieri hanno avvisato il 118 della situazione di estrema emergenza ed è arrivata un’ambulanza della Misericordia di Milano che ha l’uomo al Pronto Soccorso dell’Ospedale Humanitas di Rozzano, in codice rosso. Prima della una di notte il nordafricano era già al pronto soccorso. E’ arrivato in ospedale ancora vivo, ma in condizioni disperate. È stato immediatamente operato e poi ricoverato in terapia intensiva, ma durante la notte è deceduto.

Pubblicità

Intanto che sanitari tentavano di salvare la vita al ferito, i carabinieri hanno iniziato le indagini. Per il sopralluogo è arrivato sul posto il personale specializzato della sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo di Milano. Gli indumenti e il telefono cellulare dell’uomo sono stati raccolti e posti sotto sequestro. Con sé non aveva i documenti di identità e quindi le procedure di identificazione della vittima saranno più lunghe.

Pubblicità

Identificata la vittima

Al momento in cui scrivevamo, le 9:18, gli accertamenti tesi identificarlo erano ancora in corso. Intorno alle 14 è stata diramata la notizia che i carabinieri hanno identificato la vittima. Si tratta un marocchino di 22 anni, senza fissa dimora, con precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni personali, tentato omicidio e porto abusivo di armi.

I Carabinieri sono al lavoro per per approfondire il profilo della vittima. Insieme al nucleo investigativo, anche i Carabinieri della compagnia Milano Porta Magenta si stanno occupando delle indagini e stanno acquisendo immagini e filmati di delle telecamere di videosorveglianza, sia private sia pubbliche, della zona in cui è stato ritrovato il corpo dell’uomo e nelle immediate vicinanze. Stanno anche cercando eventuali testimoni per ricostruire i fatti e verificare eventuali collegamenti con le dinamiche dei criminali della zona.

Pubblicità

Infatti, solo due giorni fa, il 7 aprile, a poca distanza dal punto in cui è stato ritrovato il nordafricano, si era verificata una rissa in cui erano stati sparati alcuni colpi di pistola e la polizia scientifica, intervenuta sul posto aveva ritrovato quattro proiettili due esplosi e due ancora inesplosi. Avevamo raccontato quanto successo nell’articolo Sparatoria in Costantino baroni

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.