Milano città metropolitanaRobecco sul Naviglio

Incidente stradale a Robecco. Sirene nella notte. 4 feriti

Un terribile incidente stradale si è verificato poco dopo la 1 di questa notte, all’angolo tra via Adua e via Gorizia, a Robecco sul Naviglio. Un’auto, un’audi A3 si è schiantata contro la parte in muratura della recinzione che si trova sulla curva del bivio per Corbetta. A bordo c’erano quattro ragazzi di 19, 21, 25 e 29 anni. Si sono tutti feriti gravemente.

Pubblicità

La centrale operativa del 112 allertata immediatamente dopo lo schianto ha inviato sul posto 3 APS dei vigili del fuoco con le relative squadre di intervento, le ambulanze della Croce Bianca Magenta, Sedriano e Biassono, della Croce Azzurra di Abbiategrasso e di Padana Emergenza di Milano, un automedica un’ambulanza di soccorso avanzato attrezzata per la rianimazione in emergenza, e un elicottero del 118 attrezzato per il volo notturno.

Pubblicità

I vigili del fuoco hanno con difficoltà hanno estratto i ragazzi delle lamiere e li hanno consegnati alle cure dei sanitari che, dopo averli stabilizzati, li hanno trasportati in ospedale con le ambulanze e con l’elicottero. Per tutti e quattro il codice di emergenza in intervento è stato quello rosso. Uno di loro è stato portato al pronto soccorso dell’Ospedale di Niguarda, un altro al San Gerardo di Monza e un altro al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Legnano. Il 25enne è stata portato, in codice giallo, al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Carlo di Milano.

Pubblicità

il più grave dei quattro è il 19enne che è ancora in pericolo di vita, ricoverato nel reparto di rianimazione del Sa Gerardo di Monza.

  • Incidente,Robecco. Incidente stradale a Robecco. Sirene nella notte. 4 feriti - 19/03/2023
  • Incidente,Robecco. Incidente stradale a Robecco. Sirene nella notte. 4 feriti - 19/03/2023
  • Incidente,Robecco. Incidente stradale a Robecco. Sirene nella notte. 4 feriti - 19/03/2023

Dei rilievi sulla dinamica dell’incidente stradale si occupano i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, ma già la posizione dell’incidente e i danni procurati raccontano una storia. Per colpire in quel modo la recinzione la macchina poteva venire solo da Magenta e, nel decidere di svoltare e prendere il bivio verso Corbetta e Castellazzo, l’autista deve aver verso il controllo dell’auto. Forse ha visto troppo tardi la strada e ha tentato di svoltare in ritardo e a una velocità troppo sostenuta per poter riuscire a mantenere lato nel sulla carreggiata. La causa di questi incidenti così tremendi è sempre la velocità troppo alta per le curve che si affrontano.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.