MagentaMilano città metropolitana

Magenta. 22 enne egiziano racconta di essere stato aggredito ma non ha lesioni. Va in ospedale per sicurezza

Questa notte alle 3.46 alla centrale operativa del 112 è arrivata una richiesta di aiuto da via Novara a Magenta. L’uomo, un egiziano, al telefono diceva di essere stato aggredito.

Pubblicità

Sul posto sono state inviate una radiomobile dei carabinieri della compagnia di Abbiategrasso e un’ambulanza dei soccorritori della Croce bianca di Sedriano che, all’altezza del numero civico 34 di via Novara, hanno trovato un 22enne egiziano che ha raccontato di essere stato aggredito. Non ha detto ai carabinieri chi lo aveva aggredito e nel contempo i soccorritori che lo hanno visitato sul posto non gli hanno trovato nessun tipo di lesione. Anzi, i suoi parametri vitali e le sue condizioni fisiche erano ottimi. Scoppiava di salute.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Per evitare che fosse proprio il suo scoppiare di salute a creare guai agli operatori o ai residenti della via, per sicurezza la centrale operativa ha deciso di assecondarlo e lo hanno portato al Pronto Soccorso dell’ospedale di Magenta, in codice verde, dove lo hanno lasciato e dove ha sicuramente passato la notte, aiutando a intasare il pronto soccorso.

Pubblicità

Cosa sia successo davvero lo sa solo il 22enne che non ha chiarito cosa sia successo e perchè abbia chiamato l’ambulanza, che, stando benissimo, ha fatto uscire per nulla.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.