InverunoMilano città metropolitanaTruccazzano

Anche i vigili del fuoco di Inveruno a Truccazzano

Nell’incendio divampato a Truccazzano sono stati inviati anche i vigili del fuoco volontari del distaccamento di Inveruno. Loro compito è dare il cambio ai colleghi ormai stanchi di turni precedenti. Per domare le fiamme, ora circoscritte m ancora attive, con ancora molti focolai si sono alternate 17 squadre di vigili del fuoco con numerose autopompe, torri e scale con piattaforme che hanno permesso di inondare d’acqua l’area incendiata. Fino a questo momento per spegnere le fiamme son state utilizzate più di 20mila metri cubi d’acqua.

Pubblicità

Piú di 20mila metri cubi d’acqua per spegnere le fiamme

vigili del fuoco,truccazzano. Anche i vigili del fuoco di Inveruno a Truccazzano - 29/02/2024

Ci vorranno ancora molte ore di lavoro per spegnere tutti i focolai che covano sotto i cumuli di plastica sciolta e fra i bancali di legno. I tecnici di Arpa Lombardia stanno effettuando i rilievi per il monitoraggio dei componenti chimici che si sono dispersi nell’aria, ma si stanno occupando anche della gestione dell’acqua di spegnimento dell’incendio che, come è facile di immaginare, dopo aver raffreddato le superfici in fiamme è ritornata a terra, contaminandosi con i materiali plastici disciolti e vanno smaltite in modo particolare.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Non pioverà

In base alle previsioni fornite dal meteorologo di Arpa, il vento si manterrà debole, mentre il cielo è in prevalenza molto nuvoloso e coperto con probabili precipitazioni deboli, a carattere intermittente. A mezzogiorno del 29 febbraio, il personale tecnico di Arpa presente nell’area industriale di Cavaione riferisce che l’incendio è ancora in corso e non è possibile prevedere quando il capannone finirà di bruciare.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.