Sesto San GiovanniMilano città metropolitana

Brutale aggressione alla vigilia di Natale a Sesto San Giovanni

Alle 18.22 della Vigila di Natale è arrivata una chiamata alla centrale operativa la vigilia di Natale che chiedeva aiuto per una drammatica aggressione. Un egiziano di 43 anni irregolare in Italia e con alcuni precedenti, ha chiesto aiuto dopo essere stato brutalmente aggredito in via Marconi, a Sesto San Giovanni, da due persone che conosceva. Pochi minuti prima di chiamare il 112 era stato avvicinato con una scusa e fra i tre si era scatenata una lite. Uno dei due lo ha colpito alle spalle con un coltello, mentre il secondo lo ha ferito ad una gamba. Poi sono fuggiti.

Pubblicità

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118, che dopo avergli prestato le prime cure lo hanno trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo di Monza in codice giallo. E’ stato ricoverato e sarà curato attentamente, fino alla sua guarigione. Intanto gli agenti della polizia locale e i poliziotti della Questura, intervenuti sul posto, si sono occupati di tentare di rintracciare i due trasgressori che per il momento hanno fatto invece perdere le loro tracce, fuggendo dal luogo dell’aggressione prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Conoscendone l’identità, se la vittima ha detto al verità, saranno rintracciati.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.