VermezzoMilano città metropolitana

Vermezzo. Trovato morto in giardino

Ieri sera a Vermezzo con Zelo, in una villetta sulla strada provinciale, un uomo e sua madre hanno trovato il corpo del padre ed ex marito.

Pubblicità

Giuseppe C., 58 anni, soffriva da tempo per una forte depressione ed era stato salvato in un precedente tentativo di suicidio la scorsa estate. Questa volta nessuno è purtroppo arrivato in tempo. Lo hanno trovato impiccato con la corda di una tapparella ad un albero del giardino poco dopo alle 23.30 di ieri sera, ancora appoggiato alla scaletta di ferro che aveva utilizzato per salire sull’albero. Era morto da diverse ore e il freddo della serata era già riuscito ad avere la meglio sul suo corpo, ghiacciando il moccolo e le lacrime che gli rigavano il viso.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

È stato chiamato il Nue112 che ha inviato sul posto un’ambulanza di ATA Soccorso della sezione di Zelo Surrigone e un’auto medica. Purtroppo i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso e attendere i vigili del fuoco e il magistrato che ha autorizzato la rimozione del corpo.

Pubblicità

La depressione e il suicidio sono mali dell’anima e ogni volta che capita di perdere una vita in questo modo è molto difficile scriverne. È importante che chi si sente così male cerchi aiuto e ne parli immediatamente con qualcuno, un amico, un parente o anche le forze dell’ordine. Una soluzione migliore della morte c’è sempre.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.