VimodroneMilano città metropolitana

Vimodrone: chiuso il Mala Vida dopo risse e spari per strada

Qualche settimana fa avevamo parlato di quanto successo alla fermata della metropolitana di Cascina Burrona e nella zona del Mala Vida. Una rissa fra sudamericani ubriachi era culminata con la distruzione della fermata stessa. Lo scorso venerdí 15 dicembre, i i militari del Comando Stazione Carabinieri di Vimodrone hanno notificato un provvedimento di sospensione delle attività al responsabile dell’associazione Mala Vida. Questa decisione è scaturita da diversi episodi, tra cui disturbo alla quiete pubblica per un evento musicale, lavori eseguiti in un capannone senza autorizzazioni e episodi di violenza.

Pubblicità

Lo scorso aprile, una denuncia per disturbo alla quiete pubblica ha portato alla scoperta di un locale abusivo, in barba a tutte le regole sulla sicurezza, in cui vi erano stati dei festeggiamenti con un notevole afflusso di partecipanti. Nel giugno successivo, i Carabinieri, insieme al responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Vimodrone, hanno riscontrato che nel capannone segnalato erano stati eseguiti dei lavori non autorizzati. Nonostante l’ordine di sospensione, i lavori sono proseguiti abusivamente realizzando un locale ad uso discoteca.

Pubblicità

A inizio dicembre, i Carabinieri sono intervenuti nuovamente dopo che dei cittadini avevano sentito dei colpi d’arma da fuoco vicino alla sede dell’Associazione MalaVida, trovando 9 bossoli di pistola a salve. In seguito, hanno saputo di una violenta rissa culminata, qualche ora dopo, alla fermata M2 Cascina Burrona, dove i carabinieri sono intervenuti per un’altra rissa tra una cinquantina di persone di origine sudamericana.

Pubblicità

La nottata culmina con una rapina subito da due persone al termine della serata vicino all’immobile di Vimodrone. Gli aggressori sono stati successivamente individuati e denunciati, mentre i due feriti sono stati soccorsi, portati al pronto soccorso e poi dimessi dall’ospedale con prognosi di 3 e 8 giorni.

La decisione di decretare la cessazione definitiva delle attività dell’associazione MalaVida è stata presa dal Questore di Milano, Giuseppe Petronzi, nell’ambito dell’attività di prevenzione, controllo del territorio e monitoraggio dei locali pubblici milanesi svolta dalle Forze dell’Ordine per contrastare i fenomeni di criminalità, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.