BicoccaMilano

Rapina aggravata. Tunisino minorenne in carcere. La vittima presa per il collo

Rapina aggravata, ieri pomeriggio in metropolitana. Intorno alle 14:30 un ragazzo italiano di 19 anni che si trovava nel Mezzanino della fermata della metropolitana lilla e la Bicocca è stato aggredito da cinque nordafricani che lo hanno circondato e rapinato. Uno di questi lo ha anche preso per il collo, una mossa estremamente pericolosa che può essere fatale. I cinque nordafricani sono riusciti così a farsi consegnare un iPhone e un berretto della iPhone. Poi sono fuggiti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

L’allarme è stato lanciato immediatamente e dalle telecamere della metropolitana e dalle descrizioni date dai testimoni è stato facile capire chi aveva commesso la rapina aggravata ed era in possesso della refurtiva. Sono quindi partite le ricerche dei cinque rapinatori. Alcuni agenti della Polmetro, il reparto della polizia di stato che si occupa della sorveglianza sulle linee della metropolitana, un paio d’ore dopo, verso le 16:30, ha fermato uno dei rapinatori nel Mezzanino della metropolitana rossa di Loreto.

Pubblicità

Si tratta di un diciassettenne tunisino, con precedenti penali e irregolare sul territorio italiano. Durante la perquisizione corporale gli hanno trovato l’iPhone appena rapinato, che è stato restituito al legittimo proprietario. Il tunisino 17enne si trova ora nel carcere minorile di Milano, il Beccaria, ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.