Sesto San GiovanniMilano città metropolitana

Avevano usato una mannaia e un machete per colpire dei coetanei fuori dalla discoteca. 2 20enni in carcere per tentato omicidio e rapina.

E’ successo lo scorso agosto. c’è la rissa e salta fuori il machete e la mannaia. dove li avevano presi? Se li erano portati dietro per andare in discoteca? La Polizia di Stato, in seguito a un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, nei giorni scorsi ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due 20enni, un cittadino dell’Equador e un sudamericano con cittadinanza italiana, entrambi con precedenti. La notizia è stata diramata oggi, quando l’ autorità giudiziaria ha concesso l’autorizzazione alla divulgazione, a conclusione dell’operazione di arresto e identificazione.

Pubblicità

L’agguato fuori dal Glass Cube

I due giovani sono gravemente indiziati di tentato omicidio, rapina aggravata e lesioni nei confronti di tre loro coetanei. I fatti si sono verificati all’uscita della discoteca “Glass Cube” di Sesto San Giovanni (MI) la notte dello scorso 9 luglio scorso, intorno alle 5 del mattino, dopo una serata trascorsa nel locale. Le indagini condotte dalla Squadra Investigativa del commissariato di Sesto San Giovanni hanno rivelato che l’aggressione fisica si è verificata durante una discussione tra coetanei, tutti di etnia sudamericana.

Pubblicità

Il tempio del cannolo a Corbetta

In discoteca con mannaia e machete

Durante la discussione sono saltate fuori una mannaia e un machete. Con la mannaia hanno colpito un giovane di 20 anni, ferito gravemente al torace e alle spalle, con una prognosi finale di 90 giorni. Un altro amico della vittima, intervenuto in suo soccorso, è stato brutalmente colpito con calci e pugni al volto, riportando contusioni e lesioni guaribili in 14 giorni. Inoltre, è stato rapinato del suo telefono cellulare. Un terzo amico delle vittime ha subito un tentativo di aggressione con un machete, riuscendo fortunatamente a schivare i colpi inferti.

Pubblicità

Dopo le procedure di rito, i due aggressori sono stati portati alla Casa Circondariale di “San Vittore” di Milano. In risposta a questi gravi fatti, il Questore di Milano aveva ufficializzato, adottandola la richiesta di un provvedimento di chiusura del locale “Glass Cube” per 10 giorni, ai sensi dell’art. 100 T.U.L.P.S. (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza). Il provvedimento ha avuto luogo dal 24 agosto al 3 settembre 2023. La decisione mira a preservare l’ordine e la sicurezza pubblica nella zona, sottolineando la gravità dell’incidente avvenuto nei pressi del locale.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.