Cascina MerlataMilano

Merlata Bloom. Un altro infortunio sul lavoro. Operaio cade dalla scala

Stamattina alle 08:20 circa, un altro infortunio lavorativo in Via Daimler G. W., nel cantiere del centro commerciale più grande di Europa, il Merlata Bloom, che sarà inaugurato domani, 15 novembre. Un manovale egiziano di 30 anni è caduto da una scala, riportando una brutta frattura alla gamba.

La chiamata al 112 è delle 8.22 e la centrale operativa ha inviato sul posto un’ ambulanza di ATA soccorso di Milano, che ha soccorso il malcapitato e lo ha trasportato in codice giallo, al pronto soccorso dell’Ospedale I Galeazzi S. Ambrogio di Milano. Alle 09:40, il paziente è giunto al pronto soccorso, dove è stato accolto per ricevere le necessarie cure mediche.

Sul posto per i rilievi era presente una radiomobile dei carabinieri di Milano. È il secondo infortunio sul lavoro nel giro di due giorni. Infatti, ieri pomeriggio verso le 17, un altro operaio si era infortunato nello stesso cantiere ed era stato soccorso dai sanitari della croce viola e portato in codice verde al pronto soccorso dell’ospedale Galeazzi.

Pubblicità

Il comunicato della Merlata Mall S.p.A.

Rispetto a quanto emerso a mezzo stampa nelle ultime ore si smentisce che l’operaio infortunato, assunto a tempo indeterminato e la cui presenza in cantiere era regolarmente notificata, sia caduto da 6 metri. La caduta è avvenuta nel momento in cui il lavoratore stava scendendo gli ultimi gradini di una scala a norma. Chiamati subito i mezzi di soccorso, è emersa una lesione alla caviglia. Da sempre la sicurezza in cantiere è al centro dell’attenzione di Merlata Mall Spa e le lavorazioni si sono svolte nel pieno rispetto delle misure di sicurezza previste da legge. Un cantiere che ha visto impegnate una media di 600-700 persone al giorno, fino a punte di oltre 3.000 nella fase attuale di allestimento dei negozi”. – Merlata Mall S.p.A.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.