MilanoSan Siro

Milano: violenta aggressione a San Siro. Accoltellato 19enne

Domenica pomeriggio, verso 14.40, in una violenta aggressione avvenuta in via Carlo Dolci, nel quartiere di San Siro a Milano, un ragazzo di 19 anni è stato ferito a coltellate dopo aver avuto una discussione in strada con quattro uomini.

L’allarme alla centrale operativa del 112 è stato dato poco prima delle 15:00, quando alcuni testimoni hanno avvertito le forze dell’ordine dopo essersi resi conto di quanto era avvenuto. Il giovane, un 19enne egiziano regolare in Italia, è stato soccorso dall’equipaggio di un’ambulanza del 118 e da quello di un’auto medica. Dopo le prime cure sul posto è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Niguarda. Alcuni colpi di coltello lo avevano raggiunto al braccio destro e alla gamba sinistra.

Secondo i testimoni che sono stati ascoltati dalla polizia, tra il 19enne e i quattro uomini era nata una discussione mentre si trovavano nei pressi del condominio del numero civico 24 di via Carlo Dolci. All’improvviso, senza un motivo apparente, uno dei quattro uomini ha estratto un coltello, o comunque un oggetto tagliente, e ha ripetutamente colpito il ragazzo. Al momento dell’arrivo della volante della polizia, però, i membri del gruppo se la erano già data a gambe. I testimoni li hanno però descritti e indicati come nordafricani.

Pubblicità

In alcune strade del quartiere di San Siro questo genere di aggressioni sono quasi all’ordine del giorno. Se si passa tra piazza Segesta e piazza Selinunte, ad esempio, è ben difficile non assistere ad aggressioni ferimenti rapine e spaccio di stupefacenti. per non vedere ciò che succede, bisognerebbe essere completamente ciechi.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.