BaronaFoppetteMilano

Allarme a Milano: 37 dipendenti YOOX intossicati da una sostanza sconosciuta

Una situazione di emergenza si è verificata questa mattina nella palazzina di Via Morimondo 17, a Milano, dove si trovano gli uffici della YOOX, e sono intervenuti i vigili del fuoco, con il nucleo NBCR. L’operazione di soccorso è scattata alle 11:00, quando la centrale operativa del 112 ha ricevuto la segnalazione che 50 dipendenti dell’azienda YOOX avevano inalato una sostanza sconosciuta, per cui l’intero edificio è stato evacuato. (Foto di repertorio)

Pubblicità

L’intervento dei soccorsi

Le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Milano Arrivati sul posto hanno rapidamente evacuato i 50 dipendenti presenti nell’edificio mentre medici e infermieri del 118 hanno fornito assistenza medica immediata. In particolare, 37 persone hanno avvertito sintomi, principalmente bruciore agli occhi e alla gola. Il personale sanitario del 118 è intervenuto con un’ambulanze della Interpol di Milano e un’automedica dell’AAT di Milano, per fornire le cure necessarie sul posto. Fortunatamente, al momento, nessuna particolare criticità è emersa, e nessuno dei dipendenti è stato ricoverato in ospedale.

Pubblicità

la scala Rho b&b

L’indagine in corso

Al lavoro ora ci sono gli esperti del nucleo NBCR dei vigili del fuoco che stanno cercando di identificare la natura della sostanza inalata. Questo è un passo cruciale per garantire la sicurezza dei dipendenti e risolvere il mistero di cosa sia accaduto nella palazzina di Via Morimondo 17. Spesso, in casi simili, si è poi capito che qualcuno aveva spruzzato dello spray al peperoncino all’interno dei canali di circolazione dell’aria condizionata.

Pubblicità

La dichiarazione di YOOX

YOOX, l’azienda coinvolta nell’incidente, ha confermato che nessuno dei 37 dipendenti ha subito conseguenze gravi e che le cure fornite dal personale sanitario sul posto sono state sufficienti per gestire la situazione. L’azienda ha espresso la sua preoccupazione per l’accaduto e ha dichiarato che collaborerà pienamente con le autorità competenti per determinare l’origine della sostanza e adottare misure per prevenire incidenti simili in futuro. L’evacuazione e l’intervento tempestivo dei soccorsi hanno contribuito a evitare conseguenze più gravi in questo incidente.

Proviamo ad azzardare un’ ipotesi, perchè spesso, in casi simili, si è poi capito che qualcuno aveva spruzzato dello spray al peperoncino all’interno dei canali di circolazione dell’aria condizionata. Nel frattempo, in attesa di certezze, il caso rimane aperto e al centro dell’attenzione a Milano, e si pensa che l’indagine in corso darà presto dettagli sull’identità della sostanza coinvolta.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.