CalvairateMilano

Aggressione a Milano. 2 uomini accoltellati per un telefono cellulare

Sanguinosa aggressione per un telefono cellulare: due cittadini del Bangladesh, un uomo di 30 anni e uno di 25 anni, sono stati brutalmente feriti a coltellate la scorsa notte, tra domenica e lunedì. Il loro unico “reato”? Avere un telefono. L’atroce attacco è avvenuto poco prima di mezzanotte e mezza in via Faa’ di Bruno, proprio di fronte al civico 10.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Secondo quanto emerso dalle indagini della polizia, il terribile episodio è iniziato poco prima di mezzanotte e mezza, quando i due giovani sono stati circondati da un gruppo di quattro individui determinati a sottrar loro i telefoni cellulare. La reazione delle vittime non si è fatta attendere, ma il coraggio di difendersi è stato punito con ferocia. I malviventi, descritti dai feriti come nordafricani, hanno sferrato fendenti alle gambe dei giovani, probabilmente con coltelli o cocci di bottiglia, durante una dura lotta.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Un aggressione violentissima

L’aggressione ha destato l’allarme tra i residenti che hanno chiamato il 112. i delinquenti, forse spinti dal panico o dall’arrivo di potenziali testimoni, sono fuggiti a mani vuote, facendo perdere le proprie tracce. La centrale operativa del numero unico di emergenza urgenza ha inviato sul posto due equipaggi del 118, uno della Croce oro e uno della Croce Bianca di Milano, è un automedica dell’AAT di Milano. I sanitari intervenuti hanno tempestivamente prestato soccorso alle vittime. I due feriti sono stati trasportati in ospedale, più precisamente al Pronto Soccorso dell’Ospedale Niguarda e in quello del Policlinico, in codice giallo, e sottoposti alle cure necessarie.

Pubblicità

Questa violenta aggressione è solo l’ultima di una serie di crimini che sta scuotendo Milano da tempo. In giornata probabilmente se ne vedranno altri. Ormai si è notato anche che le bande di nordafricani tendono ad a aggredire altri stranieri, forse perchè pensano che le forze dell’ordine se ne occupino meno, o forse perchè pensano che gli stranieri siano meno portati a denunciare i reati subiti. Non è sempre così, ma la situazione evidenzia l’urgente necessità di affrontare il problema della sicurezza nelle strade cittadine. Le forze dell’ordine stanno lavorando instancabilmente per identificare e catturare i responsabili di questo brutale atto, sperando che giustizia sia fatta, ma probabilmente la situazione generale della città è sfuggita di mano.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.