Cronaca Lombardia

Cambio al comando dei carabinieri Lombardia

Questo pomeriggio alle 18, alle 18:00, alla Caserma “Ugolini”, di via Moscova si terrà la cerimonia di avvicendamento del comando della legione carabinieri Lombardia. Alla presenza del Comandante Interregionale della “Pastrengo”, del Generale di Corpo d’Armata Gino Micale, il Generale di Divisione Andrea Taurelli Salimbeni cederà il comando della Legione “Lombardia” al Generale di Brigata Giuseppe De Riggi. Il Generale di Divisione Andrea Taurelli Salimbeni a breve prenderà il comando della Legione “Lazio”.

Pubblicità

Alla cerimonia prenderanno parte le principali Autorità locali e regionali, e una rappresentanza di Ufficiali, Luogotenenti, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri, in servizio ed in congedo dell’Arma della Lombardia. E’ una prassi consolidata che i vertici regionali e provinciali dell’arma dei carabinieri si avvicendino in media ogni tre anni.

Pubblicità

Il Generale di Brigata Giuseppe De Riggi è nato a Napoli, ha 56 anni ed è entrato nell’Arma nel 1983 ed è laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Sicurezza Interna. Ha conseguito il diploma dell’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze e i master di 2° livello in Scienze Strategiche e in Studi Internazionali Strategico-Militari. Ha poi servito a Salò (Brescia), Gioia Tauro (RC). E’ stato Comandante del Gruppo e del Comando provinciale Carabinieri di Palermo Ha ricoperto incarichi di Stato Maggiore al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, nell’ Ufficio Operazioni e Criminalità Organizzata. Dal 21 luglio 2018 al 14 luglio 2023 era a Capo del II Reparto del Comando generale, responsabile dell’impiego operativo delle Forze in Italia e all’estero.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.