Cinisello BalsamoMilano città metropolitana

Tentato omicidio a Cinisello Balsamo. 2 arresti

Tentato omicidio, lo scorso 7 luglio, a Cinisello Balsamo, in viale Fulvio Testi. Dopo una segnalazione dal 112 sul posto si era recata un’ambulanza del 112 che aveva trovato un uomo a terra, gravemente ferito a colpi di martello e di coltello. Lo avevano trasportato in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Una volta che si è ripreso ed è stato in grado di parlare l’uomo ha riferito di essere stata aggredito e rapinato di 2.300 oltre che dei diversi telefoni cellulari da due uomini che conosceva, va solo con i loro soprannomi.

Pubblicità

Le indagini degli investigatori del commissariato di Cinisello Balsamo sono iniziate con le attività tecniche, c’è l’analisi delle immagini delle riprese delle telecamere a circuito chiuso del condominio e l’ascolto degli abitanti della palazzina. Ha il materiale raccolto ha permesso di ricostruire la dinamica dell’aggressione e di identificare quelli che per il momento e fino alla loro condanna devono essere identificati come “presunti autori” della terribile aggressione.

Pubblicità

Uno di questi un quarantenne marocchino irregolare con precedenti di polizia e senza fissa dimora e qui iniziali del nome sono E. B. M. Il poliziotti lo hanno fermato e perquisito, all’interno del suo borsone, che era stato ripreso anche dalle telecamere a circuito chiuso durante la fuga dal condominio in cui era avvenuta l’aggressione, sono stati trovati il martello e il coltello utilizzati.

Pubblicità

L’altro uomo è un 23enne, C.H., marocchino, irregolare, senza fissa dimora e con precedenti di polizia. Gli agenti lo hanno individuato e fermato poche ore dopo aver fermato il quarantenne. Gli hanno trovato addosso due telefoni cellulari intestati alla vittima. Non appena la vittima è stata in grado di testimoniare, i poliziotti gli hanno sottoposto un album fotografico, predisposto appositamente per ottenere una identificazione giuridicamente sostenibile, da cui è riuscita a individuare le due persone che lo hanno ridotto in fin di vita.

Oggi i due fermati sono stati accusati di tentato omicidio e rapina aggravata e e la polizia le ha accompagnati al carcere di Monza, dove restano a disposizione della procura della Repubblica del tribunale di Monza, in attesa della convalida del fermo.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.