Gae AulentiMilano

Aggressione in Gae Aulenti. E’ caccia aperta ai responsabili

Ieri pomeriggio, alle 19.30 terribile aggressione in via fratelli Castiglioni, a pochi passi da Piazza Gae Aulenti, a Milano, mentre la piazza era gremita di turisti e persone che si dedicavano all’apericena. Un ragazzino di 18 anni, di origini egiziane, è stato aggredito a calci e colpi di bottiglia da due altri nordafricani. La lite che ha dato il via all’aggressione si è trasformata in una mattanza. Altri ragazzi, nordafricani e centrafricani , tutti fra i 13 e i 20 anni, sono accorsi a partecipare.

Pubblicità

Il 18enne è stato ferito gravemente anche da alcune coltellate. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Duomo che hanno permesso ai sanitari del 118 di potersi prendere cura del giovane ferito. Lo hanno portato in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Attualmente non è in pericolo di vita, ma le sue ferite sono comunque gravi.

Pubblicità

la scala Rho b&b

I carabinieri sono sulle tracce dei responsabili. Hanno trovato e sequestrato il coltello, stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e ascoltando le dichiarazioni dei vari testimoni in modo da ricostruire l’esatto dinamica dei fatti e definire le responsabilità di ognuno dei partecipanti. Ancora una volta però Milano è stata teatro di scene di violenza sconsiderata e incomprensibile, del tutto estranea alla cultura della città e della Lombardia. un mondo, quello di quelle gang giovanili, da rigettare in modo deciso.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.