MorivioneChiesa RossaMilanoMilano città metropolitanaStadera

Aggressione a Milano. 2 feriti gravi, anzi 4

Questa notte, alla 1:44, la centrale operativa del 112 ha ricevuto una chiamata per l’aggressione a 2 uomini feriti da quello che per il momento si può definire un’arma Bianca, in Viale Cermenate, all’altezza del numero civico 35, tra i quartieri Morivione, Stadera e Chiesa Rossa.

Pubblicità

Areu ha inviato quindi un’ambulanza della Croce Rossa di Buccinasco e una automedica della AAT di Milano. Una volta sul posto i sanitari hanno trovato, e si sono presi cura, di due bengalesi, di 31 e 41 anni, con ferite da taglio. I poliziotti della Questura di Milano si sono occupati delle prime indagini sul caso. Uno dei bengalesi, il 31enne era ferito dal collo con un lungo taglio da coltello mentre l’altro aveva diversi tagli procurati con dei cocci di bottiglia ,Dopo le prime cure i due uomini sono stati portati al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo, in codice giallo.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Secondo il racconto delle due vittime, passando per strada avevano incrociato un nordafricano che si sarebbe scagliato senza motivo apparente verso il 31enne, ferendolo al collo, per poi aggredire il 41enne, che aveva tentato di difendere l’amico. Poi se ne era andato e i due bengalesi avevano chiamato il 112. Sembrava una storia destinata a rimanere oscura.

Pubblicità

Invece, pochi minuti dopo, alla 1.50, in via Mantegani, poco lontano dal luogo della prima aggressione, c’è stata un’altra chiamata al 112. Due uomini raccontano di essere stati aggrediti. Sono marocchini e hanno 22 e 26 anni. Anche in questo caso, insieme ai soccorritori delle due ambulanze, la Misericordia di Milano e la Padana Emergenza di Milano, arriva una volante della Questura di Milano. I due hanno diverse escoriazioni e vengono trasportati uno al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo e l’altro è Pronto Soccorso dell’Ospedale di Rozzano sì, in codice verde.

Mentre erano in attesa di essere visitati, nella sala di attesa del Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo, i due bengalesi riconoscono il 26enne chi li aveva aggrediti, anche lui giunto con l’ambulanza. I poliziotti riescono così a ricostruire i fatti. Probabilmente i 2 marocchini si sono feriti durante la colluttazione con i bengalesi. Al momento la polizia, poi sono state affidate le indagini, stanno cercando di determinare il movente dell’aggressione.

Pubblicità

La reazione politica

L’episodio non è sfuggito all’on. Riccardo De Corato che lo ha commentato. “Apprendo che la scorsa notte, in via Cermenate, c’è stato il solito regolamento di conti tra stranieri dove, questa volta, hanno subito delle escoriazioni due cittadini bengalesi, di cui uno trasportato in ospedale con codice giallo mentre l’altro con codice rosso. Mentre il Sindaco, e tutto il Centrosinistra, si accaniscono contro le divise, la città è diventata un’arena in cui avvengono match tra bande di etnie diverse, spesso con persone irregolari (come in questo caso il marocchino, ndr), a suon di colpi di coltelli e armi di vario tipo. Questo è il triste risultato, purtroppo, delle marce pro-immigrati, dei porti aperti a tutti senza distinzioni, che questa Sinistra negli ultimi anni ha fatto»!           

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.