LegnanoMilano città metropolitana

Incidente a Legnano. Una delle auto fugge

Ieri sera, 29 aprile, alle 19 circa, un incidente stradale alla rotonda tra via del cimitero e piazza Mercato a Legnano, fra un sukuzi e un’altra auto. Il Suzuki si è ribaltato e il Nue 112 ha inviato immediatamente sul posto il protocollo per gli incidenti gravi: oltre all’ambulanza della Croce rossa, ha inviato anche un’auto infermieristica dall’ospedale di Busto Arsizio, la polizia locale di Legnano e i Vigili del fuoco del locale distaccamento.

Pubblicità

Nella confusione dell’incidente, l’autista dell’auto che era rimasta funzionante è fuggito, verso via Toselli, ma è stato visto da un militare della Guardia di finanza fuori servizio che ha assistito all’incidente e ha saputo dare alla polizia locale gli elementi utili al riconoscimento dell’auto. La polizia locale lo ha rintracciato poco dopo. Per fortuna l’autista della Suzuki non è rimasto ferito in modo tale da aver bisogno del trasporto in ospedale, ed è stato assistito dai sanitari sul posto.

Pubblicità

Pare che, in questo caso, la fuga dal luogo dell’incidente sia stata dettata più da una reazione alla paura e allo shock subiti con l’incidente stesso che da una reale volontà di scappare, però, l’autista che fugge dal luogo dell’incidente stradale corre il rischio di essere accusato di omissione di soccorso. L’obbligo di assicurazione pone al riparo chiunque viaggi in auto, anche quando compie degli errori, se fatti in buona fede, ma se si fugge e di tenta di rimanere anonimi dopo essere stati coinvolti in un incidente stradale si compie un reato grave.

Pubblicità

Oggigiorno si è facilmente identificabili, tramite le telecamere stradali, i sistemi di videosorveglianza e gli smartphone. Fuggire vuol dire aggravare la propria posizione nel momento in cui si è scoperti, Non ne vale mai la pena. Prestare soccorso ad una persona ferita, aspettare cn lui i soccorsi è il dovere di ogni cittadino e sarebbe necessario ricordarlo sempre

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.