RogoredoCorvettoMilano

Tra Corvetto e Rogoredo continua la bonifica della zona Stazione

La notizia delle operazioni in corso fra i questieri di Rogoredo e di Corvetto, a Milano, che è stata diffusa è che nella notte tra sabato Santo e domenica di Pasqua gli uomini della Polizia di Stato hanno arrestato due italiani di 27 e 18 anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Gli uomini del Commissariato Mecenate stavano effettuando i servizi di controllo del territorio tra via Toffetti e via Gaggia, in zona Corvetto ma a fianco della ferrovia della stazione di Rogoredo, e li hanno infatti trovati uno a bordo di un’auto e l’altro in piedi appoggiato ad un angolo

Pubblicità

Intorno alle 2:00 della notte di Pasqua, gli agenti della volante del commissariato Mecenate hanno notato un’automobile ferma all’angolo tra via Toffetti e via Gaggia. A bordo c’era un uomo. Hanno deciso di controllargli i documenti ma hanno sorpreso il ventisettenne mentre era intento a farsi una dose. Alla vista della polizia che gli batteva con le dita sul finestrino il 27enne ha cercato di disfarsi della dose di droga e di abbandonare l’auto. Troppo tardi. I poliziotti lo hanno immediatamente bloccato.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

È iniziata la perquisizione di rito ed è stato trovato in possesso di altre due dosi di cocaina, quattro involucri di mdma, 4 involucri di ketamina, e 10 euro. La quantità di droga in suo possesso era tale da giustificare anche la perquisizione della sua abitazione, in un comune della provincia di Milano. Qui, i poliziotti della Questura, unitamente agli agenti della volante del commissariato Monforte, hanno trovato e sequestrato 14 confezioni di hashish, una dose di marijuana, un coltello con una lama da 5 cm e 670 euro in contanti. Il tutto era nascosto nella sua camera da letto.

Pubblicità

Poi alle 5:00 del mattino, sempre i poliziotti della volante del Commissariato Mecenate, che stavano transitando in via Toffetti, hanno notato un ragazzo a piedi. Alla vista dei poliziotti il giovane ha buttato a terra degli involucri per poi riprenderli e rimetterli nel marsupio quando L’auto della polizia era lo aveva superato. La manovra non è sfuggita all’occhio per poliziotti che hanno fatto marcia indietro per andare a controllarlo. Si trattava di un ragazzo italiano di 18 anni che aveva addosso 27 confezioni di MDMA, 12 involucri di cocaina, 46 dosi di ketamina, 90 pasticche di Estasy, 240 euro in contanti e un coltello con una lama lunga 10 cm.

È scattata la perquisizione domiciliare e nella sua abitazione in un comune della provincia di Monza Brianza, sempre in camera da letto, sono state trovate 13 bustine utilizzate per il confezionamento un coltellino e una lama da 6 cm ricoperta di droga.

Pubblicità

A quanto pare, una volta fermato dalla polizia il primo spacciatore, l’organizzazione dello spaccio della droga fra Rogoredo e il Corvetto ha pensato bene di sostituirlo immediatamente con il diciottenne, che è arrivato sul posto con una scorta di magazzino piuttosto ingente. Non hanno pensato. probabilmente, che la polizia potesse avere più di una pattuglia sulla zona è che anche il secondo sarebbe stato presto scoperto. Considerando anche gli ultimi arresti avvenuti in zona il messaggio è chiaro. Il comitato di sicurezza per l’ordine pubblico di Milano non ha intenzione di sopportare l’azione di organizzazioni di spaccio, specialmente se armate, e intende smantellarle sul nascere, arrestando spacciatori e sentinelle, e sequestrando tutto quello che trova.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.