Per favore, smettete di fare tamponi per il cenone

Covid 19. E’ difficile essere ascoltati quando domina l’isteria. In questi giorni ho la sensazione di trovarmi in un paese governato e abitato da termiti che corrono ovunque senza senso logico. Corrono infatti tutti fare il tampone, anche se stanno bene, per andare al cenone e per andare in vacanza, con il risultato che in tanti si scoprono positivi, innescando così le quarantene, per loro e per i loro amici e parenti, che rovinano davvero il capodanno.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Ricordando il 2020 e il 2021

Il disastro del 2020, la mancanza di mascherine chirurgiche vendute a peso d’oro, gli scandali come quello dei banchi a rotelle, il sollievo dato dall’arrivo dei vaccini, i numeri dei morti del 2020 e anche del 2021. Poi i numeri e le statistiche dei vaccini fatti: 80% di vaccinati in Italia, 90% di vaccinati in Lombardia, l’immunità di gregge, e nessuno che ha mai risposto alla mia domanda: “come mai ci sono tanti no vax in Lombardia se il 91% della popolazione è stata vaccinata? “

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Culture digitali

L’immunità di gregge

L’immunità di gregge la si è raggiunta, questa estate, e la si è anche superata. Poi ha cominciato a diminuire. Infatti lungo il percorso della battaglia contro il Covid 19 si è scoperto che gli anticorpi prodotti dalla stimolazione del sistema immunitario effettuata con il vaccino ha una durata breve. Dai 3 ai 6 mesi, a seconda dell’individuo. Non si possono fermare i virus.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Bed & breakfast La Scala a Rho

I vaccini non servono a proteggere il prossimo, servono a proteggere sè stessi. Vaccinarsi non è generosità, è prudenza e libera scelta. I primi che si sono vaccinati, i più anziani, oggi sono quasi sicuramente con una copertura vaccinale bassa, se non hanno già fatto la terza dose. Avrebbero dovuto farla già a settembre. Invece no. Ad agosto e a settembre c’era l’immunità di gregge che funzionava e si era fuori dal tunnel.

Omicron

Poi è arrivato omicron e tutti hanno deciso di rientrare nel tunnel, ingolfando un’altra volta il sistema sanitario, stavolta con i tamponi. Le persone sembrano pensare che l’immunità, la protezione dal virus, non sia data dagli anticorpi ma dal Green Pass. Non misurano il loro livello di anticorpi nel sangue, ma i mesi della validità del Green pass decisi dal governo. Ora stanno correndo tutti fare i tamponi perchè altrimenti non possono andare al cenone di capodanno, o in vacanza.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Già, hanno prenotato la terza dose, perchè c’è il Green pass rafforzato è obbligatorio, per molte attività ma lo hanno fatto tutti insieme e ora la lista degli appuntamenti arriva fino a marzo 2022. Secondo le regole definite dal governo, però, con due dosi di vaccino e un tampone negativo , si può partecipare ai cenoni del 31 dicembre.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

E’ ovvio che più tamponi sono eseguiti, più positivi si trovano e per ogni positivo si innesca il sistema di quarantene dei contatti più vicini. Persino se una persona sta benissimo e su di lui il covid 19 è solo di passaggio e non provoca la malattia. Così si impazzisce di fronte al numero crescente di persone che risultano positive e le Ast perdono il filo del tracciamento dei contatti.

PUBBLICITA' E ANNUNCI PER L'AUTONOMIA DEL NOSTRO GIORNALE

Una teoria sui positivi

Chi non è vaccinato e non ha mai avuto il covid se si ammala ha molte probabilità di aver bisogno della terapia intensiva. I no vax sono però pochi e il loro numero fa lievitare indici e ricoverigravi, ma non in modo pericoloso per la comunità. Chi è vaccinato da più di 3 mesi, e fa il tampone, non è ammalato ma spesso è positivo.

In questo caso i numeri dei positivi si alzano, anche se sono quasi sempre asintomatici. I numeri si abbassano nuovamente fin quasi a zero fra chi ha effettuato la terza dose di vaccino: per prima cosa non ha bisogno di far tamponi perchè ha già il Green pass rafforzato, quindi se è per caso positivo, passa inosservato. In secondo luogo, quando anche fa un tampone, essendo fresco di vaccino, è raramente positivo. Cosa ve ne pare? Avete veramente voglia di far tamponi per andare festeggiare capodanno?

Ilaria Maria Preti

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.