Spin off No Green Pass. Il corteo di Milano condotto da un Agitatore Popolare

Milano. Questa sera, verso le 18.30, dopo che una parte dei manifestanti No Green pass è arrivata in pazza Duomo ed è stata circondata dai poliziotti per impedire la formazione di cortei improvvisati, c’è stato un tentativo di partenza di circa 200 persone verso via Torino. Il tentativo è stato fermato da reparti di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza con una manovra di contenimento. Insieme hanno evitato movimenti di questo gruppo in altre direzioni e lo hanno respinto in piazza Duomo, per poi gradualmente disperderlo ed effettuato diverse identificazioni.

Pubblicità

Villa Carla. Residenza per Anziani

L’Agitatore popolare recidivo

  • no green pass,agitatore popolare. Spin off No Green Pass. Il corteo di Milano condotto da un Agitatore Popolare - 27/11/2021
  • no green pass,agitatore popolare. Spin off No Green Pass. Il corteo di Milano condotto da un Agitatore Popolare - 27/11/2021

Fra queste una è dei Carabinieri del Nucleo Informativo di Milano che hanno denunciato in stato di libertà l’attivista del Movimento No Green Pass, che avevano perquisito ieri, perché responsabile dell’aggressione ad un giornalista di LA7 durante la manifestazione dello scorso 13 novembre. Lo hanno riconosciuto mentre raggruppava alcuni manifestanti in piazza Duomo, all’angolo di via Torino, e si metteva alla loro testa, facendo partire un corteo su via Torino. Come gli altri il gruppo è stato bloccato dalla manovra di contenimento, ma il 29enne è riuscito a superare lo schieramento delle forze dell’ordine, si è parato di fronte ad un’ auto di passaggio, fermandola e poi ha bloccato un passante a bordo di uno scooter, scaraventandolo a terra.

Pubblicità

Lo hanno fermato i carabinieri, dopo che aveva tentato nuovamente di dribblare gli schieramenti. Lo hanno quindi perquisito e poi portato alla caserma di via Moscova. Lì hanno formalizzato la denuncia, a piede libero, per istigazione a delinquere, manifestazione non autorizzata e violenza privata aggravata.

Un altro tentativo di corteo dal Museo diocesano

Subito dopo il primo gruppo, s ne è materializzato un altro formato da un centinaio di manifestanti che è stato bloccato dai contingenti delle forze dell’ordine in Corso di Porta Ticinese, all’altezza del Museo Diocesano, mentre cercava di dirigersi in Darsena.
La Polizia Locale di Milano ha mitigato le occasionali e solo temporanee ricadute sul traffico veicolare.

Pubblicità

100 persone identificate e alcune senza mascherina nonostante l’ordinanza del sindaco Sala

La Polizia di Stato ha controllato i documenti e identificato 100 persone. Fra queste 9 saranno denunciate per manifestazione non preavvisata, violenza privata e interruzione di servizio pubblico. La questura ha comunicato che sono in corso ulteriori accertamenti nei confronti dei partecipanti alla manifestazione non preavvisata per eventuali provvedimenti dell’autorità giudiziaria e per sanzioni amministrative anche per il mancato utilizzo delle mascherine.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui