Aggressioni a cottimo, tra Milano e provincia

Foto di repertorio

La notte appena trascorsa è stata costellata da una serie di aggressioni e di risse tra Milano e in provincia. Ogni storia è a sè, ma alcune di queste aggressioni, potrebbe essere parte di un sistema, oppure frutto di una situazione comune, come quella della esasperazione per gli schiamazzi notturni. o delle risse fra stranieri nei paesi di provincia che già mi avevano incuriosito perchè anomale. Si sta riprendendo a vivere dopo il lungo periodo del lock down e non si sa bene quale sarà la nuova situazione.

Promozioni

Già a partire dal pomeriggio di ieri però si sono verificati una serie di aggressioni e risse, alcune della quali con feriti gravi. Alle17:02  all’altezza di via Canonica 74, a Chinatown, la vittima è un uomo di 49 anni. che è finita in codice verde al Pronto Soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli.. Sul posto, per i soccorsi e i rilievi, le ambulanze e la polizia di stato.

Promozioni

Bed & breakfast La Scala a Rho

Altro caso alle 19:02 quando in  piazza bonomelli geremia 110 Sempre in strada, l’aggressione ad una donna di 62 anni. Anche questo caso sono intervenute le volanti della Polizia di Stato. La signora è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale policlinico in codice giallo. Alle 21.07 una lite fra due in via Mario Pichi 5 fa finire all’ ospedale San Paolo, in codice verde, un uomo di 40 anni.

Promozioni

La notte si fa calda con una rissa alle 21:25 in via Giambellino. In codice verde c’è un 23enne che è trasportato al pronto soccorso del policlinico. Sul posto ancora la polizia di stato. Poi c’è un ferito in codice giallo per una aggressione nella galleria di corso Buenos Aires, all’altezza circa del numero civico 42. Erano quasi le 23 quando un uomo di 32 anni è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli in codice giallo. E’ stato soccorso dall’ equipaggio di un’ambulanza e da quello di un’auto medica. Sul posto per le indagini,la Polizia di Stato

Promozioni

tap gym

Aggressioni dopo mezzanotte

Si ricomincia dopo mezzanotte, in provincia. È passata la mezzanotte da 17 minuti circa quando, in via Manzoni a Cornate d’Adda, un uomo di 40 anni K. B. è stato aggredito a pugni. Soccorso dai soccorritori volontari di Vimercate e dai carabinieri di Monza, è stato portato all’ospedale di Vimercate, in codice verde.

Alla 1.15 in via dei Mandorli a Rozzano l’aggressione a un uomo di 34 anni, S. D. Ha traumi contusivi al volto e alla schiena ma non ha richiesto il trasporto all’ospedale. Sul posto sono intervenuti i soccorritori della Croce rossa di Opera e i Carabinieri della compagnia di Corsico. Poco dopo, alle 1.56, a Milano, in via Pierluigi da Palestrina, I.M.E.M.S., un 23enne è stato ferito con un coltello, o con dei cocci di bottiglia, alle gambe.

Promozioni

Alle 2.20, piazza Duca d’Aosta, un minorenne è stato ferito al volto e la torace. Non se ne conoscono le generalità. è stato portato in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli. Sul posto per le indagini tenuta la Polizia di Stato.

A Magnago, in provincia di Milano, alle 02:50 in  piazza italia 11 è stata aggredita una ragazza di 20 anni. Sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Legano. Secondo Areu, la ragazza è ricorsa alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Magenta. L’esplosione di violenza non ha risparmiato neppure il paese della Beata Gianna Beretta Molla, Mesero. Poco dopo mezzanotte un giovane di 27 anni è stato aggredito, in via Dante Alighieri, ed è stato soccorso dai Soccorritori Volontari di Arluno che lo hanno potato in codice verde all’ospedale di Magenta. le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Abbiategrasso.

Promozioni

Alle 4:14 a Milano in Piazza Leonardo Da Vinci, un uomo di 25 anni è stato ferito gravemente con delle coltellate che hanno provocato delle ferite penetranti all’addome e alla schiena. È stato soccorso dai equipaggi di un’ambulanza di un’automedica e portato in codice rosso pronto soccorso dell’ospedale di Città Studi. indagini sono affidate alla Polizia di Stato

L’elenco non è ancora finito. Questi sono solo una scelta degli eventi di questa notte. Come dicevo all’inizio, ognuno di questi fatti nasce come casuale, slegato dagli altri. Ciò che li mette in relazione è l’uso della violenza fisica, dei coltelli dei cocci di bottiglia e gli scoppi d’ira incontrollata e incontrollabile che spaventano e ci portano inevitabilmente a porci delle domande. Sarà il caldo? Sarà colpa della fine del lock down? Saranno i casi sempre più numerosi degli schiamazzi notturni che fanno imbestialire?

Promozioni
Ilaria Maria Preti 5177 Articoli
Metà Milanese e metà Mantovana, sono il Direttore responsabile di Co Notizie -Zoom News. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker di Radio Padania libera. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Editor Specialist

Commenti

Scrivi qui cosa ne pensi, rettifica, replica, aggiungi, ecc. ecc.