MilanoMilano città metropolitanaPrima PaginaStazione centrale

Allah Akbar dopo aver pugnalato un militare in Stazione Centrale

Milano, Piazza duca D’Aosta. Alle 10.55 di questa mattina un extracomunitario ha assalito alle spalle un caporal maggiore scelto dell’esercito che era in servizio nella piazza per il pattugliamento Strade sicure. Il militare è stato colpito al collo e alla schiena con un paio di forbici. I suoi colleghi sono intervenuti immediatamente insieme ai carabinieri della 3 reggimento Lombardia e a un senegalese che aveva assistito alla scena.

Annunci

la scala Rho b&b

Il Caporal maggiore ferito stava salendo a bordo del mezzo di servizio quando è stato aggredito alle spalle. E’ riuscito ad allontanare da sè il terrorista che lo aveva colpito aiutato dai suoi colleghi. I carabinieri del 3 reggimento Lombardia, che hanno un presidio di sicurezza nella piazza sono accorsi. Anche un 52enne senegalese, residente Milano e con permesso di soggiorno illimitato, vista la scena è intervenuto e, ha aiutato i militari dei due corpi della difesa a bloccare il terrorista.

Annunci

la scala Rho b&b

L’uomo a quel punto ha urlato Allah Akbar trasformando quello che poteva essere scambiato per l’atto di un matto in un atto di terrorismo. Una volta bloccato, il terrorista è stato arrestato dai carabinieri.

Annunci

Si sono attivati tutti i sistemi di sicurezza e indagine. Le forze dell’ordine e i reparti speciali antiterrorismo controlleranno a fondo ogni suo collegamento e ogni suo spostamento per evidenziare con chi è entrato in contatto. Il militare ha 34 anni, non è in pericolo di vita. E’ stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli in codice verde. In queste ore stanno identificando l’assalitore che ha dichiarato di essere sudanese, ma più verosimilmente è di origine yemenita. Proprio negli ultimi giorni c’è stato un riacutizzarsi della crisi iraniano yemenita con l’accusa. Il paese islamico è stato accusato dall’Arabia saudita di aver bombardato alcuni pozzi petroliferi con dei droni.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.
Avatar photo

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.