Protocollo Sprar. La risposta di Ossona sicura

Ossona – Il comitato di cittadini Ossona Sicura ha deciso di rispondere pubblicamente alla mail mandata alle associazioni dal sindaco Marino Venegoni. Parteciperanno alla riunione, ma solo per dirgli chiaramente di no. Ecco il comunicato stampa diffuso in settimana ai giornali in edicola oggi.

Pubblicità

Il Comunicato di Ossona Sicura

ossona sicura orsetti padani“In merito all’incontro richiesto alle associazioni da parte del sindaco di Ossona per il 30 maggio, noi del comitato Ossona sicura., associazione associata all’associazione Orsetti padani, riconosciuta a Ossona e con cui condivide gli scopi della promozione dell’azione ed educazione civica, parteciperemo solo per rendere edotto il sindaco che la nostra associazione, come tutte le altre associazioni, è nata e opera per risolvere i problemi degli ossonesi e non per risolvere i suoi personali problemi politici e di poltrona.
Quindi siamo indisponibili a ospitare nella nostra sede dei clandestini, o ad spendere le nostre energie per loro, che anche in base alla convenzione di Ginevra, non hanno nessun diritto a restare nel nostro paese. Sono dei finti profughi. Lo scopo di Ossona sicura è quello di  risolvere i gravi problemi di sicurezza di Ossona, che lui, il sindaco, ha sempre voluto negare. Questa è la cosa importante. La grave emergenza furti, lo spaccio di droga alla luce del sole, domicili coatti, la ndrangheta, i clandestini già residenti che vivono di espedienti e reati. Sinceramente non ci interessa far la parte dei buonisti. Ne va del benessere e del futuro dei nostri bambini. Non vogliamo consegnar loro un paese invivibile e sottomesso alla criminalità, piccola o grande che sia, dove i buoni che si difendono sono trattati come delinquenti.
Con la firma del Protocollo Sprar, il sindaco Marino Venegoni ha tradito il mandato amministrativo che lo legava ai cittadini di Ossona, piegandosi a fare gli interessi governativi centrali e del suo partito di riferimento, il PD, invece di quelli della popolazione di Ossona. Chiunque altro, con meno faccia tosta, avrebbe già dato le dimissioni.”

Pubblicità

Culture digitali

Ossona Sicura e Orsetti padani

Attualmente, tolte le associazioni sportive,  Ossona Sicura è, in paese,  l’associazione con il maggioro numero di associati. L’associazione Orsetti padani è una associazione operante in diversi ambiti dell’educazione dei bambini e del supporto alle famiglie. E’ riconosciuta dal Comune di Ossona sin dal 2008. Dal 2011 ha una sede comunale propria, in via 4 novembre, concessa dall’amministrazione dell’Acqua dopo regolare domanda e presentazione dello statuto.  Anche il comitato di cittadini di Ossona sicura è riconosciuto, avendo presentato al protocollo comunale, quale comunicazione,  lo statuto, l’atto costitutivo e l’elenco delle cariche interne.

Però, dopo che l’amministrazione comunale di Incontro ha rifiutato di riconoscere l’azione civica di Ossona sicura, con ben due voti contrari in consiglio comunale, è nata la joint venture con gli Orsetti padani. Il libero comitato di cittadini si è associato agli Orsetti Padani, creando una sinergia in campo educativo e di supporto alla famiglie di Ossona nel campo della sicurezza, e del diritto alla difesa dai ladri e dal degrado. Lo scopo è quello di ritornare ad avere un paese vivibile, togliendolo culturalmente dalle mani della criminalità e diffondendo i principi della legalità e della onestà.

Pubblicità

agroalimentari a filiera corta Cooperativa del Sole

Insomma, si mostra ai bambini, ai giovani e anche agli adulti che al male si può e di deve dire di no, con azioni concrete. Una di queste è la solidarietà civica derivata dal partecipare al servizio civile del controllo del territorio per disincentivare furti scippi e altri reati. Ossona Sicura ora si ritrova in assemblee comuni nella sede degli Orsetti padani in via 4 novembre.

Maila

Maila

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenta qui