Regolamenti e schiscetta in consiglio comunale

Consiglio comunale mozione schiscetta

Ossona – Lunedì  21 alle ore 18 il consiglio comunale indetto dalle opposizioni. All’ordine del giorno la mozione schiscetta e la commissione di inchiesta sulle dichiarazioni di Gilberto Rossi

piazzalittacomune-324x243 Regolamenti e schiscetta in consiglio comunale Politica Prima Pagina   Delle due mozioni presentate da Siamo Ossona al consiglio comunale abbiamo ampiamente parlato nell’articolo sulla libertà di scelta educativa dei genitori. All’ordine del giorno c’è anche la richiesta dell commissione d’inchiesta su quanto scritto  dal cons. Gilberto Rossi su internet, e lasciato in bella vista anche dopo delle scuse formali. Come finirà non lo sappiamo. Non sappiamo neppure come mai non sono stati aggiunti all’ordine del giorno altri punti di discussione. Infatti entro la fine di novembre dovranno essere portati al consiglio comunale le verifiche di bilancio e le ultime variazioni possibili dell’anno. In questo consiglio comunale, che è stato chiesto dalle opposizioni, però, non ve ne è traccia. Quindi fra meno d 15 giorni dovrà esserne convocato un altro. Davvero un super lavoro per l’amministrazione comunale.

Il consiglio comunale e la mozione schiscetta

Le 18 non sono un orario molto felice per un coniglio comunale di questa portata. La mozione schiscetta in versione ossonese non chiede solo di riconoscere un diritto. Un diritto già riconosciuto da una deliberazione della regione Lombardia e quindi esistente. La mozione chiede di istituire una commissione che prenda in esame tutti i regolamenti che riguardano la mensa scolastica. Che li riveda alla luce del diritto di portare il cibo da casa. Sarà un punto interessante, perchè nelle ultime settimane c’è un buon numero di genitori che si sono lamentati che il cibo arriva a tavola freddo e questa commissione, se approvata, darà un’ottima arma democratica ai genitori per ristabilire i loro diritti.

Ilaria Maria Preti
Ilaria Maria Preti 2458 Articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera.

Repliche, rettifiche, commenti e risposte

Rispondi