Ossona: la Dolcissimo chiede l’ampliamento degli stabilimenti di via F.lli Cervi

La Dolcissimo chiede l'ampliamento degli stabilimenti di via Cervi ad OssonaLa ditta Dolcissimo ha richiesto al Comune di Ossona di ampliare, tramite sportello unico, i suoi stabilimenti siti in fondo alla via F.lli Cervi, in una zona mista residenziale – artigianale.

Dato che l’ampliamento si potrà effettuare su terreno di proprietà della ditta Dolcissimo, il Comune di Ossona  ha accettato la pratica di Sportello Unico a protocollo, e ha convocato la riunione per la Valutazione Ambientale Strategica per il prossimo 31 ottobre.

Tale riunione servirà per definire alcuni problemi che vanno risolti prima di procedere all’ampliamento e potranno parteciparvi associazioni di cittadini, partiti politici e gruppi consigliari.

La Sezione  della Lega Nord di Ossona ha comunicato ai giornali di non essere pregiudizievolmente contro l’ampliamento della ditta Dolcissimo, se questo ha le carte completamente in regola per essere effettuato, ma che durante la riunione per la Valutazione ambientale strategica chiederà che siano risolte al meglio due questioni.

La prima riguarda la viabilità di via 25 Aprile e di via Cervi. Difatti i camion che vanno alla ditta Dolcissimo in questo momento entrano da via 25 Aprile e poi in via Cervi. Si tratta di due vie dalle dimensioni ridotte, senza segnalitica a terra, e senza lo spazio per garantire la sicurezza di ciclisti e pedoni, costeggiate da ambo i lati da abitazioni residenziali. E’ improponibile che le due vie possano sopportare un carico maggiore di camion e sarebbe da risolvere il già pesante traffico che le grava.

La ditta Dolcissimo ha già l’uscita su viale Europa, che recentemente è stato declassata da strada provinciale a strada comunale e quindi non è più sottoposta ai vincoli che regolano le strade provinciali. La proposta sarà quella di andare incontro ai residenti di via Cervi e di via 25 aprile e di spostare anche l’entrata dei camion della ditta Dolcissimo su viale Europa.

La seconda proposta che sarà portata dalla Lega Nord ossonese alla riunione della V.A.S. Dolcissimo riguarderà la possibilità di nuovi posti di lavoro. La Lega Nord, infatti, si augura che a fronte del suo ampliamento e al consumo di territorio ossonese vi sia un congruo numero di nuove assunzioni fra i cittadini residenti di Ossona. Il piccolo Comune dell’ Alto Milanese è infatti caratterizzato da una forte disoccupazione dovuta alla chiusura degli stabilimenti  Zucchi e di altre aziende storiche , che garantivano il lavoro a molte famiglie di Ossona.

Ilaria Maria Preti
Chi sono Ilaria Maria Preti 2240 articoli
Giornalista per metà milanese e per metà mantovana. Ho iniziato a scrivere da adolescente sul giornalino della parrocchia. Tra 1977 e il 1982 circa ho collaborato con una delle primissime televisioni private, Tvci, cosa che mi ha fatto entrare nella storia della televisione, quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 sono uno speaker di Radio Padania libera. Lavoro come Web Content Specialist per varie testate giornalistiche e blog. Oltre a cronaca Ossona, mi occupo della redazione di Zoom Milano (Zoommilano.it) e conduco l'ufficio stampa di Conflavoro Pmi Milano (conflavoro.mi.it). Ho scritto di politica, cronaca, turismo, ma anche di edilizia, tasse, assicurazioni, e persino di calcio.

Commenti e Diritto di replica

Rispondi