Cronaca LombardiaMilanoPavia

La protezione civile del Parco del Ticino apre le porte

Domenica 19 maggio, dalle 9,00 alle ore 12 e poi dalle ore 14,00 alle 18,00, il gruppo di protezione civile del Parco regionale del Ticino aprirà le sedi dei suoi distaccamenti. I volontari spiegheranno le attività svolte, daranno informazioni ai cittadini e ai nuovi aspiranti volontari. Si cimenteranno anche in alcune dimostrazioni sulle loro attività e sui loro compiti.

Pubblicità

Ad essere aperti al pubblico saranno i distaccamenti di Motta Visconti (via Ticino,zona Campo Sportivo), Sesto Calende (via Bogni), Golasecca (via Matteotti), Vergiate (via Golasecca), Somma Lombardo (via Valle), Arsago Seprio (via del Tornago), Gallarate (via Aceri), Cuggiono (via Roma), Turbigo (via don Minzoni), Magenta (Mainaga), Vigevano (strada dei Ronchi), Parasacco (Borgo San Siro) e Pavia (via Brusca).

Pubblicità

Il parco del Ticino è il parco fluviale più grande d’Europa e ha un suo corpo di Protezione Civile specializzato e addestrato appositamente per operare nell’ambiente boschivo del fiume. Fra le specializzazioni quella dell’antincendio boschivo o AIB, servizio particolarmente necessario data la grande importanza del polmone verde costituito nella zona, è la più importante e la posseggono tutti i 300 volontari del gruppo intercomunale.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.