RogoredoMilanoMilano città metropolitanaPieve Emanuele

Alan Martin Fornoni. Scomparso da Pieve Emanuele, lo cercano in zona Rogoredo

Alan Martin Fornoni, 25 anni, è scomparso da Pieve Emanuele lo scorso 13 aprile. Dopo le le numerose ricerche organizzate dai Carabinieri della stazione di Certosa di Pavia alcuni fatti ho fatto sospettare la possibilità che il ragazzo si potesse trovare nella zona di Rogoredo. Dopo che il caso di scomparsa è stato trattato dalla trasmissione televisiva Chi l’ha visto? è arrivata una segnalazione che lo posizionava a Milano nella zona di via cassinis. Si è spostato in treno e ed è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza lo scorso16 aprile mentre si trovava nella stazione ferroviaria di Rogoredo.

Pubblicità

Quindi i Carabinieri della stazione Milano Rogoredo, supportati da quattro unità a cavallo dell’associazione di volontari Giacche Verdi di Lombardia, hanno effettuato una perlustrazione, con il metodo a pettine, in alcune aree dei boschi a lato della linea ferroviaria, fra via Orwell e via sant’Arialdo, fino al confine con il comune di San Donato Milanese. Si tratta di una delle zone del tristemente famoso boschetto di Rogoredo, notoriamente frequentato da tossicodipendenti e spacciatori. L’esito del ricerche è risultato negativo.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

L’avviso di ricerca persona scomparsa per Alan Martin Fornoni

Alan Martin Fornoni. Alan Martin Fornoni. Scomparso da Pieve Emanuele, lo cercano in zona Rogoredo - 29/04/2024

Alan Martin Fornoni non è comunque uno spacciatore o un tossicodipendente noto, ma è descritto come un giovane empatico e socievole, che lavora come meccanico e aiuta la famiglia. I genitori sono estremamente preoccupati e sono convinti che sia successo qualcosa di grave.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.