BaranzateMilano città metropolitana

Ritrovato il corpo di Rita Trevisan. Era sul bordo di un canale a Ospiate

Nel pomeriggio è stato ritrovato il corpo di una donna. All’identificazione è risultato essere quello di Rita Trevisan, 86 anni, scomparsa da due mesi da Ospiate, dopo essere uscita di casa per andare da una cugina. Era sulle sponde del torrente Giusa a Ospiate. Sul luogo della scomparsa erano già state fatte delle ricerche. Il suo corpo era all’interno di un sentiero che porta ad una ditta abbandonata, la ex Mantegazza. Il corpo è stato visto da una signora che stava guardando dal balcone di un condominio nei pressi.

Pubblicità

Le lunghe ricerche non si sono mai fermate. I cani ne avevano seguito l’odore fino a circa un centinaio di metri dalla fermata dell’autobus. e anche dopo che il commissario per le persone scomparse aveva sospeso le ricerche il figlio e alcuni amici avevano continuato a cercarla ovunque. La mancanza di segnalazioni serie, e di avvistamenti nella giornata della scomparsa, però, lasciavano ben poche speranze di ritrovar Rita Trevisan viva. Se era nei campi, era anche impossibile che avesse superato la notte. Era anceh stato trovato un video che la riprendeva per strada, ma che non aveva portato a nessuna nuova scoperta sulla strada che poteva aver percorso

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Infatti, probabilmente a causa di un malore o di un momento di confusione, Rita Trevisan si era addentrata in un sentiero impervio e poi era probabilmente caduta e la vegetazione l’aveva nascosta agli occhi dei soccorritori. Sarò l’autopsia a raccontare i suoi ultimi momenti.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.