BreraMilano

Milano: 17enne marocchino arrestato per rapina e lesioni alla polizia – Ultimi aggiornamenti

La tensione sulla sicurezza sta salendo a Milano.  Il 22 marzo, venerdì scorso la Polizia di Stato ha arrestato un minorenne marocchino per rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, accusandolo in stato di libertà anche di lesioni. Sono due reati diversi per cui le denunce sono state due. La rapina in flagrante prevede l’arresto, le lesioni sotto i 20 giorni di prognosi no, anche se nel caso specifico le vittime sono agenti di polizia e quindi il reato è più grave perchè avvenuto in ambito di resistenza. 

Pubblicità

Cosa è successo

Quel pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile milanese stavano conducendo un servizio di pattugliamento di contrasto ai furti e ai borseggi nella zona del quadrilatero della moda e hanno notato i tre giovani stranieri che si avvicinavano a una coppia di uomini, padre e figlio, che camminavano lungo via dei Giardini. I tre stranieri intanto si scambiavano dei cenni d’ intesa. Poi, dopo aver circondato la vittima, i tre aggressori hanno bloccato  le braccia del padre, un 56enne montenegrino, e gli hanno strappato dal polso un orologio di lusso dal valore stimato di 20.000 euro. La rapina è durata una manciata di secondi.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Il video dei momenti della rapina

Il figlio della vittima, un 30enne, ha reagito immediatamente e i rapinatori sono fuggiti in direzioni diverse. Durante la fuga, uno dei rapinatori ha tentato di disfarsi dell’orologio rubato, gettandolo, che è stato prontamente recuperato dal figlio della vittima. Il minorenne marocchino è stato invece inseguito dai poliziotti della squadra mobile ma ha cercato di disorientarli girando in via dell’Annunciata e mettendosi a camminare normalmente, per poi mettersi nuovamente a correre quando ha visto davanti a sè una pattuglia di biker, i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale che pattugliano i luoghi sensibili in bicicletta.

Pubblicità

Colpisce un agente con un portone

Poi è entrato in uno stabile che si è sbattuto il portone alle spalle, procurando così la distorsione di un dito di uno dei poliziotti che lo stavano inseguendo.  Meno di pochi minuti però, è stato bloccato e arrestato non senza difficoltà.

Il poliziotto ferito è stato portati al Pronto Soccorso dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano. Il poliziotto ha ricevuto una prognosi di 5 giorni. Il 17enne, che era senza documenti, è stato sottoposto all’esame delle ossa nei laboratori del Labanof per stabilire la sua minore età in modo da decidere in quale carcere doveva essere portato. Poi portato al pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli per effettuare una visita medica.

Pubblicità

Di nuovo in fuga, ferisce gravemente una poliziotta

Nei momenti in cui sono iniziate le procedure per il suo trasferimento al carcere penale minorile Beccaria, il ragazzo ha tentato nuovamente la fuga, divincolandosi ed entrando in una palazzina dei reparti dell’ospedale, dove è stato nuovamente bloccato. Mentre stava resistendo alla cattura ha sferrato una violenta testata ad una poliziotta,  colpendola al viso e rompendole le ossa del setto nasale, causandole delle lesioni che potranno guarire in 15 giorni.

I precedenti

Gli altri complici della rapina sono in via di identificazione. Il 17enne era già stato fermato una prima volta e fotosegnalato lo scorso 6 marzo al parco Sempione. Data l’età e dato che era senza documenti, era stato affidato ad una comunità da cui era poi scappato.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Un pensiero su “Milano: 17enne marocchino arrestato per rapina e lesioni alla polizia – Ultimi aggiornamenti

  • Cervino Giorgio

    Sono un ex detenuto, in oltre 40 anni di galera ho visto migliaia di extracomunitari che non parlano italiano, ma conoscono benissimo il nostro codice penale e i loro diritti…!?? Vengono in Italia 🇮🇹 esclusivamente per commettere reati penali è come uscire dal carcere, in carcere gli extracomunitari hanno più diritto degli italiani, sia sul lavoro sia come sfruttare i loro diritti…! Poi la maggior parte di essi nel loro paesi sono ricercati per violenza carnali e altri reati infami, eppure percepisco il reddito di cittadinanzain è l’assegno di inclusione…mentre a molteplici italiani non percepiscono nessun beneficio sopra specificato. Quel reddito finisce che ottenuto va rigorosamente nei loro paesi di extracomunitari…lo scrivente rompendosi le scatole perché non può sopra vivere con una pensione di euro 700

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.