Cronaca LombardiaBergamo

Bel colpo della squadra mobile di Milano. Sequestrati 4,5 Kg di cocaina, per un valore di circa 700mila euro, e arrestato lo spacciatore

Durante una indagine della squadra mobile di Milano, sabato scorso il poliziotti hanno arrestato un 30enne marocchino, pregiudicato e in affidamento in prova per reati di spaccio, per averlo trovato in possesso di 4,5 kg di cocaina. Se fosse stata spacciata in strada avrebbe reso alla malavita circa 700mila euro.

Pubblicità

Un sequestro imponente, avvenuto a Carobbio degli Angeli, in provincia di Bergamo. I poliziotti della squadra mobile milanese hanno completato questa operazione dopo aver individuato una cantina di una palazzina a Carobbio degli Angeli, in provincia di Bergamo quale probabile deposito di droga. La mattina di venerdì 23 febbraio stavano effettuando un appostamento davanti al portone della palazzina quando hanno notato un uomo entrare nello stabile e uscirne poco dopo.

Pubblicità

Appurato che l’uomo non aveva nessun motivo per entrare nel palazzo e nessun legame con le persone che abitavano lì, hanno deciso di seguirlo. Dopo essere salito sulla sua auto, il trentenne ha guidato per diverse ore, facendo tappa i vari comuni della Bergamasca fino a raggiungere, a sera, la sua abitazione a Osio Sotto, sempre in provincia di Bergamo.

Pubblicità

Scoperto dove abitava, gli agenti hanno deciso che il mattino seguente, il 24 febbraio, avrebbero pedinato l’uomo fin dalle prime ore del mattino. Poco prima delle dieci il trentenne è salito a bordo di un’auto e dalla propria abitazione si è recato nuovamente alla palazzina di Carobbio degli Angeli. Qui è sceso con un sacchetto vuoto in mano. È entrato nel portone e, dopo alcuni minuti, ne è uscito con lo stesso sacchetto, ma visibilmente pieno.

Gli agenti della squadra mobile si sono avvicinati, gli hanno chiesto i documenti ma quando ha capito di trovarsi di fronte a dei poliziotti l’uomo ha provato, inutilmente, a fuggire a piedi. È stato bloccato e perquisito. Nel sacchetto c’erano 4,5 Kg di cocaina, abbastanza per 9000 dosi che vengono vendute, generalmente, tra i 50 e gli 80 euro a dose.

Pubblicità

Nella cantina, perquisita dopo il fermo, c’era il materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione. Il trentenne aveva le chiavi dell’appartamento di un suo familiare, a Gorlago. Lì sono stati Trovati una macchinetta contro soldi e un rotolo di pellicola trasparente utile per il confezionamento delle dosi. Al suo domicilio, nella casa di Osio Sotto, I poliziotti hanno trovato, e sequestrato 1.100 in contanti, che sono stati considerati provento di spaccio. Dopo la convalida dell’arresto niente fragranza, il Giudice delle indagini preliminari ha disposto che trentenne debba restare in custodia cautelare nel carcere di Bergamo, dove è stato accompagnato.

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Ilaria Maria Preti

Giornalista, metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica di Radio Padania. Ora dirigo, scrivo e collaboro con diverse testate giornalistiche, coordino portali di informazione, sono una Web and Seo Specialist e una consulente di Sharing Economy. Il futuro è mio

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.