RhoMilano città metropolitana

Rho. Mazza da baseball sul sedile e sciabola nel bagagliaio. Cosa voleva fare?

Ieri pomeriggio, 13 febbraio, nel centro di Rho in Corso Europa, un appostamento di blocco della polizia locale è stato fermato, per il controllo dei documenti un uomo di 47 anni. Alla prima occhiata dell’auto, prima ancora della classica frase “Buongiorno, documenti per favore”, gli agenti hanno visto che sul sedile del passeggero c’era una mazza da baseball. I rapporti tra gli agenti e l’automobilista sono immediatamente cambiati.

Pubblicità

Il quarantasettenne è stato invitato a scendere dall’auto mentre è iniziata la perquisizione. Nel bagagliaio c’era una sciabola. L’uomo non è riuscito a spiegare in modo convincente di motivazioni per cui girava con una mazza da baseball e una sciabola e quindi è stato accompagnato al comando della polizia locale e denunciato, a piede libero, per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Sciabola e mazza da baseball sono state sequestrate.

Pubblicità

il comando della polizia locale di Rho fa sapere anche che qualche giorno fa hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio un ragazzo trovato in piazza San Vittore a Rho con 15 grammi di hashish. In una nota diramata i giornali, il comando della polizia locale a sapere che i 2 casi sono avvenuti durante i pattugliamenti sei nuova iniziative strategiche, coordinate con le forze dell’ordine presenti sul territorio cittadino, per ottenere un maggior controllo del territorio specialmente nella zona della stazione ferroviaria e nelle strade limitrofe.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.