SedrianoMilano città metropolitana

Sedriano. Arrestata nomade. Deve scontare 17 anni di condanne

I carabinieri della stazione di Sedriano hanno arrestato una nomade di 34 anni che si trovava in un camper che si era fermato un parcheggio di Sedriano. I militari sono intervenuti sul camper che aveva le caratteristiche che lo identificavano come un camper ad uso di nomadi, per controllare i documenti dei presenti.

Pubblicità

la scala Rho b&b

I carabinieri hanno effettuato il controllo tramite il sistema digitale interforze e a carico della donna, che ha parecchi alias, sono risultate 24 sentenze di condanna messe dal tribunale di Trieste Per un totale di 17 anni da scontare in carcere. La 34enne, nata in Italia ma di origine dell’est europeo è di fatto senza fissa dimora, ed è stata condannata per reati contro il patrimonio, porto abusivo di grimaldelli e false attestazioni, aveva cioè fornito delle generalità false durante dei controlli di polizia.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Ha iniziato con collezionare condanne appena passato il limite della responsabilità penale per i minorenni, cioè 14 anni, e la somma la porteranno a passare 14 anni, 10 mesi, e 15 giorni in carcere e poi altri due anni e tre mesi agli arresti. Aveva colpito a Trieste, Venezia, Udine, Roma e Milano, dove è stata arrestata l’ultima volta il 28 settembre del 2019 dalla radiomobile dei carabinieri che l’aveva sorpresa mentre compiva un furto dell’appartamento di una donna di 71 anni, in via Lomellina.

Pubblicità

Posta gli arresti domiciliari è fuggita prima della celebrazione del processo che l’ha condannata. Dopo l’arresto a Sedriano è stata portata al carcere di San Vittore dove sconterà i 17 anni delle condanne passate in giudicato, in attesa che ne maturino probabilmente altre.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.