GratosoglioMilano

Emergenza Chimica al Gratosoglio. I vigili del fuoco: “Non uscite e chiudete le finestre”

I vigili del fuoco di Milano si trovano in questo momento  in via Gratosoglio 47, all’ angolo con via Costantino Baroni, all’interno di una ex tintoria, a causa dello sversamento di alcuni fusti contenenti sostanze chimiche fra cui ammoniaca, acido muriatico e acqua ossigenata, che si sono mischiate dando origine a dei vapori.

Pubblicità

La diffusione di questi vapori ha creato una nube che ha reso  l’aria nella zona particolarmente irrespirabile. I vigili del fuoco sono sul posto con cinque mezzi e altrettante squadre, fra cui quella del nucleo NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radioattivo), e stanno cercando di abbassare il livello di diffusione delle sostanze chimiche. In via precauzionale è stato vietato agli abitanti della zona di uscire dalle proprie abitazioni, un divieto resosi necessario per salvaguardare la loro stessa salute. Per questo motivo è stata attivata anche l’Arpa che insieme ai Vigili del fuoco dovrà constatare il livello di saturazione dell’aria. Sul posto ci sono anche volanti e equipaggi della polizia di stato e glia genti della polizia locale di Milano.

Pubblicità

L’incidente è avvenuto in un’area dismessa che confina con alcune palazzine e abitazioni. E’ un’area densamente abitata. Agli abitanti rimasti nelle case è stato consigliato di tenere ben chiuse porte e finestre. I tecnici dei vigili del fuoco hanno escluso pericoli imminenti per la pubblica incolumità ma gli odori che si sono sviluppati sono particolarmente fastidiosi e possono ingenerare, in chi è sensibile, mal di testa e conati di vomito, o la sensazione di non riuscire a respirare bene.

Pubblicità

Ad una prima analisi di quanto avvenuto è stato confermato che la miscelazione di due o più sostanze chimiche è il risultato di un’azione da parte di persone che, per ora, sono ignote. I vigili del fuoco stanno abbattendo i vapori coprendo le sostanze con dei veli d’acqua.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.