BicoccaMilano

Inseguimento della polizia a Milano: contromano, sparatoria e fuga nel Parco Nord

Alle 4 di questa mattina, una volante del commissariato Greco Turro è partita all’inseguimento di una mercedes rubata, intercettata in viale Fulvio Testi, all’angolo con via Chiese. A bordo c’erano 3 imbecilli, di cui due a volto coperto, che non si sono fermati all’alt. In stretto contatto con la centrale operativa del 112, i poliziotti hanno dovuto affrontare un pericolosissimo inseguimento ad alta velocità e in contromano su viale Fulvio Testi, poi sempre inseguendo la mercedes a sirene spiegate, hanno imboccato la pista ciclabile di via Bignami e hanno proseguito per via Gian Carlo Clerici. Hanno abbandonato la mercedes all’altezza del parco Nord e si sono dati alla fuga attraverso i campi.

Pubblicità

Spari nella notte

Durante la fuga spericolata, i fuggitivi in mercedes hanno sparato alcuni colpi di pistola ad altezza d’uomo verso i poliziotti, causandone la risposta armata. e l’inseguimento si è trasformato in uno scontro a fuoco. I poliziotti hanno sparato solo 2 colpi di avvertimento, ma non si sa se sono andati a segno. Il doversi coprire dai possibili di colpi d’arma da fuoco ha fatto perdere ai poliziotti quella manciata di secondi che hanno permesso agli imbecilli di scappare, per il momento.

Pubblicità

la scala Rho b&b

La polizia scientifica è intervenuta sul post per il rilevamento delle impronte digitali e delle tracce di Dna sulla mercedes e per recuperare i bossoli. Gli imbecilli avevano sparato contro i poliziotti usando delle scacciacani al buio, ma saranno identificati tramite le comparazioni delle tracce biologiche inevitabilmente lasciate sull’auto. Chi mai potrebbe aver l’idea di sparare con una pistola finta contro chi ne porta una vera?

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.