Milano

Violenza sessuale a Milano. Donna forse drogata, non ricorda più nulla. Identificato un uomo

La mattina del 31 dicembre una ragazza di 20 anni ha denunciato una violenza sessuale. Ha chiamato il 112 dalla camera che aveva affittato e dove si era svegliata in compagnia di un uomo di cui non ricordava nulla se non di averlo conosciuto la sera prima, in un locale sui Navigli. E’ stata raggiunta dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Compagnia di Milano Porta Magenta e dai soccorritori di areu che l’hanno accompagnata alla clinica Mangiagalli, dove esiste un team in che può riconoscere i segni della violenza sessuale e della presenza di droghe nel sangue.

Pubblicità

La 20enne è arrivata a Milano per festeggiare il capodanno con un’amica. Quando si è svegliata era in compagnia di quest’uomo che si è allontanato velocemente dalla stanza, dichiarando di aver avuto un rapporto sessuale lei e senza dare ulteriori spiegazioni. Lei però non si ricorda nulla e sospetta di aver involontariamente assunto sostanze stupefacenti. Dopo l’esame in clinica, dove fanno anche la raccolta e la conservazione del DNA presente nei casi di stupro, la 20enne è stata dimessa senza prognosi.

Pubblicità

I Carabinieri, intanto, hanno subito avviato le indagini e hanno identificando il presunto autore. Si tratta di un uomo di 35 anni di origine ecuadoriana, residente a Milano. Nei sui confronti non sono state prese iniziative, perchè in attesa degli esiti degli accertamenti sanitari eseguiti alla Clinica Mangiagalli

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.