Economia e lavoro

Gioco online, i dati AGIMEG: in aumento i ricavi del +17% a ottobre

Il settore del gioco d’azzardo online ha registrato un’ulteriore crescita a ottobre, dopo i dati positivi di settembre. Tale situazione viene confermata dai dati recentemente diffusi da AGIMEG, l’Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco. La passione ludica, ormai non più limitata da barriere spaziali o temporali, ha trovato nel web un alleato prezioso per chi è appassionato di questo genere di hobby. Vediamo dunque di approfondire i dati, aprendo anche una parentesi sui numeri di novembre 2023.

Pubblicità

Gioco online: ricavi in aumento a ottobre del +17%

Il mese di ottobre ha segnato un incremento dei ricavi del 17%, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Il crescente interesse verso il gioco online viene testimoniato anche dall’espansione delle piattaforme di casinò virtuali, che propongono varie forme di intrattenimento, dalla roulette al blackjack, dalle slot machine ai giochi di carte. Ne parlano anche i blog di settore, al punto che sul web si possono trovare diversi approfondimenti per chi cerca la migliore esperienza di gioco, con una lista di recensioni e schede tecniche dei migliori casinò online.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Ciò si riflette, ovviamente, nei numeri: a ottobre, la spesa totale nel gioco online ha raggiunto la cifra di 210,5 milioni di euro. Questo dato segna un deciso salto qualitativo, considerando che la raccolta totale è aumentata da 4,6 a 5,3 miliardi di euro nel confronto diretto con ottobre 2022.

Pubblicità

L’analisi del Libro Blu, una pubblicazione controllata dall’ADM, conferma il trend in crescita per l’intero 2023. Questo aumento non ha impattato solo sui casinò online, ma anche sul comparto delle scommesse sportive digitali, con un’ascesa del 260%. Sfogliando i numeri, si nota un netto predominio del calcio e dell’ippica, che continuano a dominare la scena del betting.

L’evoluzione del mercato e i dati di novembre 2023

Il confronto con il mese di ottobre 2022 è particolarmente indicativo, per quel che riguarda l’analisi dello stato di salute e dell’evoluzione del mercato del gioco pubblico. Ci sono ovviamente diverse cause alla base della crescita dei numeri visti oggi. Si parla nello specifico di fattori come la comodità e l’accessibilità del gioco online. La possibilità di accedere ai propri giochi preferiti a qualsiasi ora, da qualsiasi luogo, con dispositivi come smartphone e tablet, ha trasformato l’esperienza del giocatore rendendola più smart.

Pubblicità

Come anticipato più volte, anche i dati di novembre 2023 sono più che positivi. In base a quanto si legge in questo articolo di AGIMEG, infatti, la spesa nel gioco online è andata incontro ad un incremento pari al +19,4%, sempre se si fa un confronto con novembre 2022. I numeri sono quindi eloquenti, per quel che riguarda la spesa complessiva nel gioco d’azzardo online in Italia: a novembre di quest’anno, infatti, si è raggiunta una quota superiore ai 210 milioni di euro, a fronte dei 176 milioni di euro di novembre 2022.

In conclusione, il comparto del gambling online al momento ha messo a registro dei dati che confermano la sua curva di crescita, che è stata netta durante l’intero 2023.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.