DuomoMilano

Furto del cellulare a Milano: romena arrestata e recuperato l’Iphone grazie alla squadra mobile

Sotto al foglio sparisce il cellulare. Sabato 16 dicembre, al pomeriggio, in via Gaetano Giardino, alcuni agenti della Squadra Mobile della questura di Milano, in servizio in borghese, hanno impedito il furto di un Iphone. I poliziotti hanno notato una giovane donna romena che si avvicinava a una coppia di ragazze che stavano mangiando al tavolo di un ristorante in un ristorante, mostrando loro un foglio con alcune scritte.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Dopo aver distratto le vittime prescelte, la romena ha appoggiato il foglio sul telefonino appoggiato sul tavolo e, nell’andarsene, con un destrezza incredibile, ha preso il suo foglio raccogliendo insieme anche l’Iphone della 22enne israeliana che aveva preso di mira. La scena è stata vista dai poliziotti della squadra mobile che sono intervenuti tempestivamente e hanno impedito alla rumena di fuggire. La hanno bloccata, perquisita e hanno ritrovato l’IPhone, che è stato restituito alla legittima alla Legittima proprietaria. La ladra, una ventenne rumena, è stata quindi arrestata, portata in questura e poi processata per direttissima.

Pubblicità

Il trucco del foglio

La romena aveva, con molta agilità, messo in atto uno dei più vecchi trucchi dei ladri. Si tratta di una tecnica che ha persino un nome: il trucco del foglio. Per dare retta a chi viene a disturbare al tavolo del ristorante, anche solo per dire che non si vuole comprare nulla e che non sia niente da dare come obolo, si perde di vista il telefono cellulare appoggiato vicino al piatto, che viene prontamente coperto dal foglio con cui questa tipologia di ladro chiede la carità. Poi, se ne vanno raccogliendo il foglio e tirando su anche il telefono cellulare, mentre le vittime commentano la visita fastidiosa e non si accorgono della sparizione.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.