BreraMilano

Albanese arrestato con cocaina e 1200 euro. “Ma che fa, quello? Spaccia qui?!”

Non si tratta di un sequestro di grandi quantità di cocaina, ma le circostanze sono particolari. Nelle prime ore del mattino di domenica 17 dicembre, la 6^ Sezione della Squadra Mobile ha fermato un 37enne albanese per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno individuato l’uomo mentre si trovava a bordo di un’auto in via San Marco a Milano, impegnato in chiamate e messaggi dal cellulare. La sua attività era palese, e Via San Marco si trova tra la questura in via Fatebenefratelli e il comando provinciale dei Carabinieri in via Moscova. E’ una delle zone a più alta concentrazione di presenza di forze dell’ordine di Milano, specie negli orari del cambio turno.

Pubblicità

Lo spacciatore si è servito da solo alla polizia su un piatto d’argento, mettendosi a spacciare droga lì è come se avesse gridato “arrestatemi”. Vale la pena di riportare la storia del suo arresto anche per questa particolarità. Dopo averlo notato, i poliziotti lo hanno seguito, mentre da via San Marco si dirigeva in via Quintosole. Lì lo hanno bloccato e sottoposto ad un controllo dei documenti e ad una perquisizione personale.

Pubblicità

Addosso non aveva droga, ma nel portafogli aveva 1200 euro in contanti in banconote di vario taglio. Procedendo quindi alla perquisizione dell’automobile, nella scatola della leva del cambio, hanno trovato e sequestrato un contenitore contenente 31 involucri di cocaina, pari a circa 40 grammi.

Pubblicità

Nota della redazione
I giornalisti di Co Notizie News Zoom lavorano duramente per informare e seguono l'evoluzione di ogni fatto. L'articolo che state leggendo va, però, contestualizzato alla data in cui è stato scritto. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. Garantisce la nostra libertà e autonomia di giornalisti e il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo!Diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove la verità ha grande spazio.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.