LambrateMilano

Chiuso di nuovo l’ MR Alimentari di via Mecenate 66

Ieri mattina, gli agenti del commissariato Scalo Romana hanno notificato una nuova sospensione della licenza al responsabile dell’ MR Alimentari, di via Mecenate 66, un cittadino bangladese di 40 anni. Alla fine di novembre era stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacente ai fini di spaccio mentre lo scorso agosto avevano già sospeso la licenza.

Pubblicità

Nuove scoperte

mr alimentari,via mecenate. Chiuso di nuovo l' MR Alimentari di via Mecenate 66 - 15/12/2023

Ieri mattina gli agenti, supportati da un’unità della squadra cinofila antidroga, hanno effettuato un controllo nella cantina del locale, e hanno scoperto tra le bottiglie di birra un involucro di carta bianca contenente 11 grammi di shaboo, circa 111 dosi della pericolosissima e costosissima droga asiatica, e 2 grammi di cocaina. Nella cantina adibita a studio del 40enne, sono stati trovati ulteriori 0,5 grammi di cocaina, 5 pipe in vetro, e 340 euro in contanti all’interno di uno zaino. L’uomo aveva con sè circa 1500 euro.

Pubblicità

cambiamenti. Social journalism

Nel furgone di sua proprietà, parcheggiato vicino al minimarket, gli agenti hanno trovato un bilancino di precisione e un rotolo di carta alluminio utilizzato per confezionare le dosi. L’uomo, con diversi precedenti penali e di polizia, ha ricevuto anche un avviso orale emesso dal Questore di Milano .

Pubblicità

Gli abitanti del condominio sono furiosi

La situazione creata dall’Alimentari MR, dal bengalese e dai suoi clienti dello spaccio di droga continuato, nonostante arresti e chiusure obbligate ha reso furiosi gli abitanti di via Mecenate, specialmente quelli del condominio al numero civico 66. La sensazione che hanno è che nonostante i tanti interventi delle forze dell’ordine, non si riesca a liberarsi del problema di una presenza così ingombrante, che rende insicura la frequentazione di tutta la zona.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.