Lettere al direttoreGarbagnate MilaneseMilano città metropolitana

Garbagnate Milanese: c’è stato un aumento drastico della mortalità sotto i 60 anni? Cosa sta succedendo?

In redazione abbiamo ricevuto questa lettera che ci chiede un’analisi sul possibile aumento della mortalità di persone giovani a Garbagnate Milanese. Non sappiamo molto dipiù, ma pubblichiamo volentieri la lettera

Pubblicità

La lettera

Buongiorno, negli ultimi tre mesi, settembre ottobre e novembre, a Garbagnate Milanese, sono morte 70 persone, e già questo è un dato spaventoso. Ma ancora più spaventoso è che nella fascia d’età sotto sotto i sessanta anni sono morti : Fidel 51 anni, Rita 47, Lucia 58, Rosalba 55, Daniele 55, Domenico 56, Alfredo 52, Stefania 48, Antonio 55.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nove “giovani” “improvvisamente” morti! Per tanti, erano i papà e le mamme a seppellire i propri figli. Ebbene siamo arrivati a ben nove volte la mortalità per le persone sotto i 60 anni rispetto a quelle del 2019 ! Grazie di un vostro approfondimento che analizzi la cosa magari chiedendo spiegazioni al sindaco Davide Barletta. È importante è capire cosa sta succedendo perché i decessi sono incredibilmente in continuo aumento tra i giovani!
Grazie mille. Un gruppo di genitori di Garbagnate Milanese

Pubblicità

L’approfondimento sulla mortalità

Cari genitori, dato che ce la sopponete, proveremo ad approfondire la tematica. Dovremo vedere se questi 9 giovani sono morti per malattia, per incidente, e se c’è un nesso fra le loro dipartite. Garbagnate ha circa 27 mila abitanti e l’indice di mortalità giornaliera dell’istat si desume dal portale internet del ministero della salute dedicato all’argomento. Con l’aiuto di alcuni documenti siamo risaliti ai dati sul tasso di mortalità in Italia nel 2017. Sul territorio nazionale quell’anno sono morte 10,1 persone ogni mille abitanti.

Pur sapendo che il conto non è precisissimo potremo dire che la media dei morti a Garbagnate Milanese nel 2017 doveva essere di circa 270 persone, cioè 22,5 al mese, e 67,5 in 3 mesi. Che siano morte 70 persone in tre mesi nel 2023, sembra un dato che non è peggiorato nel tempo. Che il 13% di questi siano sotto i 60 anni, ma comunque in età pienamente adulta, non mi sembra allarmante. Prima di andare dal sindaco a fare domande, posso chiedervi di dirmi se c’è qualcosa che io non so e voi genitori si? Potete farlo qui sotto, nei commenti…
Ilaria, il direttore

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

26 pensieri riguardo “Garbagnate Milanese: c’è stato un aumento drastico della mortalità sotto i 60 anni? Cosa sta succedendo?

  • Ci ho messo una giornata a pensare a cosa rispondere a questo commento senza usare parole troppo dure. “tutti gli intrugli medici possono causare gravi patologie o condurre alla morte” mi ha fatto scappare una risata. La nostra vita conduce invariabilmente alla morte. Nessuno, nemmeno Gesù Cristo, è mai sfuggito alla morte. E’ morto anche lui, anche se poi è tornato. Negli ultimi cento anni, però, medicina, scienza e vaccini ci hanno portato a triplicare il tempo che passiamo sulla Terra ed è insindacabile. Le malattie nel frattempo, grazie agli intrugli, sono diminuite. Medici e scienziati sanno manipolare molecole e sostanze, è vero, ma da come sono andate le cose direi che hanno portato alla vita, non alla morte.
    I prodotti alimentari vengono ritirati quando ci si accorge di qualche problema, ma la prudenza è talmente alta che , perlomeno in Europa, raramente arrivano sulla tavola. Non c’è fra l’altro nessun esperimento vaccinale. I vaccini esistevano già. La scienza è conoscenza, mentre nei messaggi che leggo qua, anche in quelli meno allucinati, leggo solo affermazioni senza alcun dato, campate in aria. Con questo direi che la vicenda Garbagnate è chiusa. Si stabilisce che il caso dei nove morti “giovani” in tre mesi non è misterioso e che chi ha tanto tempo da perdere che si ferma a leggere gli annunci funebri degli sconosciuti dovrebbe dedicarsi invece a leggere un buon, veritiero e serio, libro divulgativo di scienze e di medicina..

  • Come si fa a non vedere, non lo so. È un continuo di notizie assurde sui giornali locali. Altroché 50enni. Un continuo di 30enn8, quarantenni, sportivi, sani, sanissimi, bambini, adolescenti. Che si facciano SERIE SERIE SERIE statististiche su morti per tutte le cause, su infarti ,malori improvvisi, turbo tumori, suddivise per fasce d’età e per STATO VACCINALE COVID.
    E poi li si confronti con 2019 e pure con 2020 anno Covid) e vediamo…. E non dica che è stato testato il vaccino Covid perché in parte finisce il trailer ora,,in oarte nel 2024 e oltre. La stessa Pfizer ammette di non sapere effetti a breve, medio, lungo termine e che su fragili e donne incinte non ci siano DATI SUFFICIENTI! Altro che consigliare il vaccino ai fragili e alle gravide (follia vera, peraltro, perché non ci si vaccina nemmeno con altri vaccini in gravidanza).

  • Dove sono i suoi dati?
    Li voglio veri e da fonti reali!
    Le statistiche che chiede le ho pubblicate nella prima risposta. I dati del 2017 sulla mortalità sono identici a quelli del 2023, fonte ISTAT. Se si vuol parlare di scandali su quanto successo durante la pandemia, parliamo del fatto che il governo ha atteso 3 mesi prima di prendere provvedimenti seri, che non c’erano mascherine e che quelle comperate in Cina non erano adeguate, parliamo dei soldi buttati nei banchi scolastici con le rotelle. Parliamo dell’inadeguato e disorganizzato sostegno all’economia. Se volete uno scandalo sui vaccini, parliamo del loro costo, spropositato rispetto a quello che è il costo di produzione. MI sta bene anche discutere sulle metodologie utilizzate per convincere le persone a collaborare, dei meloni di Corbetta, della gestione dei supermercati e dei centri commerciali, delle ingiustizie sui collegamenti e sulle visite in carcere e nelle case famiglia, delle leggi non rispettate dalle stesse istituzioni, delle multe senza senso. Tutti argomenti più che legittimi.
    Ma per favore, se non volete che si pensi che anche le parole dei “novax” di oggi siano in realtà il rimasuglio di un complotto ordito da chi sperava di usare un virus come arma di distruzione e che è stato limitato dall’uso dei vaccini, smettetela di inventar statistiche leggendo i necrologi affissi sui muri.

    Il Covid è un coronavirus, la base del vaccino è la stessa dell’influenza. Si è fatto attendere parecchio perchè per isolarne le caratteristiche genetiche e renderlo inattivo c’è voluto tempo. ERa già stato testato sull’uomo. Intanto si è passati anche da scoperte scientifiche di grande valore, come quella del team dell’ospedale Poma di Mantova. Ve lo ricordate il plasma iperimmune? Fa la stressa identica cosa che fa il vaccino, però non sene parla. Forse perchè non potendo essere prodotto in grandi quantità, non è il metodo per combattere le pandemie, ma serve solo per le emergenze?
    E cosa dite del sistema immunitario umano? Le cellule T fanno quel che fanno i vaccini. E’ vero, ogni tanto esagerano e causano malattie autoimmuni, può succedere. Ciononostante sono perfettamente naturali.

  • Aggiungo una postilla dedicata a chi ha scritto i commenti che non ho pubblicato. La nostra è una testata giornalistica scritta da giornalisti. I commenti agli articoli sono liberi per i lettori responsabili. Però prima di pubblicarli li controllo e quando qualcuno, nel suo commento, inserisce dei link, prima di pubblicare il commento andiamo a vedere di che cosa si tratta e facciamo una valutazione di opportunità.
    In redazione ci sono dei professionisti in grado di distinguere un sito di divulgazione scientifica da un sito autoreferenziale, dal sito internet di un’associazione oppure da un redirect. Valutiamo i link forniti, se ad esempio sono aggregatori che contengono pochi articoli, se sono poco attendibili o se sono dei redirect di possibile spam. Il contributo dei lettori è bene accetto, ma deve essere arricchente e preciso. Spero di non dover ripetere più volte queste raccomandazioni. La libertà è soprattutto “responsabilità”

  • Non sono stati pubblicati i commenti dove si evidenziano studi che dichiarano i farmaci sperimentali possibili cause di aumento decessi ( oltre che patologie) dal 2021 in poi in generale ovunque.
    Non fa eccezione Garbagnate Milanese e tutta la provincia di Milano.
    Se c’è omertà come si fa a trovare una causa certa e risolvere il problema?

    Leggevo poco fa:

    CHI VI ESORTA AL SILENZIO E AL RISPETTO DINNANZI ALLA MORTE…

    …usa una leva psicologico-morale profonda ed inconscia per rendervi intellettualmente inoffensivi e muti, di fronte alle evidenze.

    Una leva ipocrita e manipolatrice, simile a quella tanto usata -nel passato recente e remoto- dal cattolicesimo più bieco, più infame, per rendere schiave le masse❗️

    Una leva simile a quella del senso di colpa, a quella del timore reverenziale di fronte a cose o persone socialmente e culturalmente riconosciute ad un livello superiore rispetto a noi, ma che sovente non lo sono, da un punto di vista animico, morale e spirituale.

    Riappropriarsi della cultura della morte è uno dei 1000 sentieri per avviarsi verso la meta del risveglio.

  • Di evidente non c’è nulla se non che, da quando è iniziata questa discussione, ho letto parecchi commenti contenenti stupidaggini che mi sono rifiutata di pubblicare. Nessuno conteneva studi verificati, ma contenevano link a siti di persone che volevano chiaramente scroccare page rank. Ripeto, la libertà di opinione rispettata dalla testata non include la pubblicazione libera di link a siti che non hanno nessun altro scopo se non tentare di ottenere propaganda gratis.

    Detto questo, la morte è un fatto naturale e qui nessuno esorta nessuno al rispetto delle morte. La morte è un fatto, come dicevo, che non risparmia nessun essere vivente. Non esiste la possibilità di risolvere il problema. In genere lo promettono le religioni, ma la più credibile è quella Cristiana, in cui Cristo è comunque morto, anche se poi risorto. Quindi il messaggio è chiaro: volenti o nolenti si muore a Garbagnate come in qualunque altra parte del mondo, per i fatti più strani o naturali. Mi rifiuto però, e mi sto ancora ripetendo, di dar spazio a persone che tentano di screditare le conquiste scientifiche, la ricerca e anche i vaccini senza portare nulla di concreto se non le chiacchere.
    I vaccini, insieme alla medicina, non hanno risolto il problema della morte ma hanno allungato la vita di tutti coloro che ne hanno accesso. Questo è il fatto inconfutabile ed evidente! in meno di 100 anni si è passati da una vita media di 40 anni, in Europa, ad una di 84 anni. Inoltre, come già dimostrato con reali dati statistici, non c’è nessuna emergenza per troppe morti giovani a Garbagnate.
    in Più, mi rifiuto categoricamente di appropriami di una cultura della morte! E’ un messaggio che sembra portare al tentativo di convincere le masse al suicidio collettivo, creando sfiducia nella scienza e nella medicina. Ho pubblicato il suo commento, Angela, solo per ribadire questo mio rifiuto. La medicina allunga la vita, quindi Viva la medicina!

    Probabilmente la vaccinazione di massa contro il covid non è riuscita a raggiungere il risultato che si prefiggeva, cioè avere l’immunità di gregge prima del diffondersi del virus, ma sicuramente ha fatto in modo che il virus cambiasse la sua struttura diventando più tollerabile. I vaccini usati hanno si causato dei problemi, ma non per la loro preparazione o formula. E’ la gestione economica della pandemia che è stata uno sfacelo. Concentratevi su questo, invece di sparar cavolate.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.