CagnolaMilano

Cane smarrito a Milano: la polizia salva l’amstaff ma la padrona è irreperibile

La scorsa notte, a Milano, in via Bartolini all’angolo con via Raimondi, zona Cagnola, un cane di tipo Amstaff dal mantello beige è stato segnalato da un passante. Il povero animale era in mezzo alla strada, era chiaramente disorientato e si vedeva che si era smarrito. Aveva il collare ed è ben tenuto. La situazione ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato, che ha chiamato il servizio veterinario dell’AST, Azienda Sanitaria Territoriale, perchè dotati del dispositivo per leggere il microchip dell’animale.

Grazie al microchip, è stato possibile risalire alla padrona del cane, una donna italiana residente nella zona tra via Grigna e via Mac Mahon. Purtroppo, quando le autorità hanno cercato di contattarla, nessuno ha risposto al campanello del suo appartamento. Al momento la donna è irreperibile.

Il povero Amstaff, che è molto docile, è stato temporaneamente ricoverato al canile municipale. Abbaio scritto questo articolo anche come appello di servizio affinché la padrona del cane sia rintracciata e avvertita che il suo amico a quattro zampe è stato trovato sano e salvo, e che non è in pericolo. Magari in questo momento è ancora in giro a cercarlo per le vie di Milano. Per riaverlo deve solo contattare la Questura di Milano o il Commissariato di zona. Potrà così riunirsi con il suo amato Amstaff, che sicuramente sente moltissimo la sua mancanza.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.