Garbagnate MilaneseMilano città metropolitana

Arresto a Garbagnate: 35enne bulgara ricercata ruba in supermercato

Nel pomeriggio del 31 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Garbagnate Milanese (MI) hanno arrestato una donna bulgara di 35 anni. L’arresto è avvenuto dopo un tentativo di di borseggio in un supermercato di via I Maggio, quando l’addetta alla vigilanza ha sorpreso la 35enne mentre tentava di rubare il portafoglio di una 69enne italiana, che stava facendo la spesa.

Pubblicità

Sono stati chiamati i carabinieri che sono intervenuti subito, riuscendo a trattenere la donna e a recuperare il portafoglio, che è stato restituito alla sua legittima proprietaria. Durante le successive procedure di identificazione della bulgara, è emerso che la donna fermata era oggetto di un ordine di carcerazione emesso il 22 giugno 2017 dal Tribunale di Firenze. Era quindi una ricercata. La condanna era relativa a una pena di 11 mesi e 28 giorni di reclusione per un furto con destrezza commesso a Firenze nel 2017.

Pubblicità

La 35enne bulgara è stata immediatamente condotta alla casa circondariale di Milano “San Vittore” dove resterà per il momento a disposizione della giustizia per il tentativo di furto a Garbagnate, ma dove inizierà anche a scontare l’anno di galera che già doveva scontare. In queste situazioni, una volta che queste borseggiatrici sono catturate e identificate, man mano passano in giudicato decine di processi cui sono state sottoposte e finiscono per cumulare un tale numero di piccole condanne, tutte per furti e borseggi, che non escono più di prigione. Il record è stato raggiunto da una nomade che, fra condanne per furto e quelle per borseggio, aveva accumulato condanne per 57 anni.

Pubblicità

la scala Rho b&b

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.