Porta VittoriaMilano

Milano: il massaggio cinese termina con il peperoncino e l’arresto per tentata violenza sessuale

Milano. Ieri sera, alle 20:30, un 30enne di origine egiziana, incensurato e regolare sul territorio, è stato arrestato e accusato di tentata violenza sessuale ai danni di una massaggiatrice in un centro massaggi cinese situato nella zona di Porta Vittoria.

Secondo quanto emerso, dopo aver pagato ed essere stato sottoposto ad un massaggio per circa mezz’ora, l’uomo avrebbe cercato di spingersi oltre le prestazioni consentite, richiedendo alla massaggiatrice, una donna cinese di 47 anni, delle prestazioni sessuali. Di fronte al suo rifiuto, l’uomo è diventato violento, la ha afferrata per un braccio e colpita con dei pugni sulla schiena nel tentativo di costringerla.

In un atto di coraggio, la massaggiatrice è riuscita a chiamare il numero di emergenza 112 con il suo smartphone. e a chiedere aiuto. Poi ha estratto un flacone di spray al peperoncino, e lo ha spruzzato in faccia all’uomo. In quel momento sono entrati i poliziotti che lo hanno bloccato e arrestato.

La massaggiatrice cinese stava abbastanza bene, nonostante lo chock e l’effetto dello spray al peperoncino, che spargendosi nell’aria ha urtato anche le sue vie respiratorie e gli occhi. È stata assistita dai sanitari di un’ambulanza ma ha rifiutato di andare in ospedale.

L’uomo, accusato di tentata violenza sessuale e aggressione, è stato arrestato e condotto al carcere di San Vittore. L’effetto dello spray al peperoncino utilizzato dalla vittima si di lui è stato quasi nullo, ma ha contribuito a mettere fine all’attacco.

Pubblicità

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.