MagentaBoffalora sopra TicinoMilano città metropolitanaPiemonteRegioni

Inseguimento ad alta velocità tra Boffalora e Magenta: 3 banditi arrestati e bottino recuperato

Nel pomeriggio di ieri, a Magenta, una fulminea azione, i Carabinieri della compagnia di Abbiategrasso ha portato, dopo un inseguimento ad alta velocità, all’arresto di tre persone coinvolte in una rapina. I 3 arrestati sono un 32enne ecuadoriano con precedenti penali, un 27enne peruviano irregolare sul territorio nazionale e una 27enne italiana.

Pubblicità

la scala Rho b&b

A Novara

Tutto è iniziato alle 13:00 a Novara, appena fuori dal supermercato di via Casorati. I 2 sudamericani e l’italiana avevano abilmente sottratto la borsetta, contenente vari effetti personali, a una 79enne italiana mentre stava caricando la spesa sulla sua auto. Subito dopo il furto, i ladri sono fuggiti a bordo di un’auto in direzione di Trecate.

I Carabinieri della sezione Radiomobile di Abbiategrasso, informati via radio dalla centrale operativa di Novara, della direzione presa dai ladri hanno reagito velocemente. Hanno intercettato il veicolo segnalato lungo la Strada provinciale 11, la via Novara, nel territorio di Boffalora Sopra Ticino, aspettandoli al varco dopo il ponte. Quindi hanno acceso le luci blu e le sirene, e intimato l’alt all’auto dei ladri. Questi per tutta risposta hanno imboccato, alla rotonda, la ssdir336 Boffalora Malpensa, innescando un inseguimento ad alta velocità in direzione dell’aeroporto di Malpensa.

Pubblicità

Contromano sulla Boffalora Malpensa

I malfattori, cercando di sfuggire all’auto dei carabinieri che li tallonava, hanno addirittura invertito la direzione di marcia sulla statale, percorrendone un tratto contromano. È il punto più pericoloso della Boffalora Malpensa, in cui accadono molti incidenti anch senza gli inseguimenti. Fortunatamente, l’abilità dell’autista dell’auto dei militari ha permesso di bloccare l’auto inseguita in modo sicuro s lungo la SS336, all’altezza della rotonda con la Strada provinciale 11, nel territorio di Magenta . I tre a quel punto hanno anche tentato una fuga a piedi ma i Carabinieri li hanno definitivamente e fisicamente bloccati.

Pubblicità

Finalmente presi

La refurtiva, che includeva vari effetti personali, carte bancomat e 500 euro in contanti prelevati indebitamente dal conto corrente della vittima, è stata recuperata interamente e restituita alla proprietaria.

Gli arrestati sono stati denunciati per vari reati, tra cui ricettazione in concorso e utilizzo fraudolento di carte di credito. Sono stati poi accompagnati presso le camere sicurezza della caserma della Compagnia di Abbiategrasso.

Nota della redazione
Su Co Notizie News Zoom lavoriamo duramente ogni giorno per tenervi informati, e per seguire l'evoluzione di ogni fatto che raccontiamo. L'articolo che state leggendo, però, va contestualizzato e riferito alla data in cui è stato scritto, che è indicata in alto, e in cui i fatti erano quelli descritti. Qui in basso c'è un libero spazio per i commenti. E' stato inserito per garantire la nostra libertà e autonomia di giornalisti e per garantire il vostro diritto di replica, di segnalazione e di rettifica. Usatelo! Qualunqe notizia nuova, purchè vera, sarà verificata e diventerà un arricchimento della cronaca in un mondo governato da internet, dove dimenticare e farsi dimenticare è difficile, ma dove si può dare grande spazio alla verità.

Ilaria Maria Preti

Metà Milanese e metà Mantovana. Ho iniziato giovanissima con cronaca, cibo e politica. Per anni a Tvci, una delle prime televisioni private, appartengo alla storia della televisione quasi nella stessa linea temporale dei tirannosauri. Dal 2000 al 2019 speaker radiofonica. Ora scrivo su alcune testate, coordino portali di informazione, sono una giornalista, e una Web and Seo Editor Specialist

Commenti, repliche e rettifiche. Scrivi qui quello che hai da dire.